⋯
Che cos’è infatti il corpo? È un concerto di relazioni: relazioni tra le particelle subatomiche che si combinano armoniosamente tra loro e formano gli atomi, tra gli atomi che si combinano armoniosamente e formano le molecole, e via di questo passo per una progressione da cui scaturiscono organelli, cellule, tessuti, organi, apparati e infine l’organismo che sente, percepisce, si emoziona, ama, riflette, sceglie. Tutto questo processo, iniziato miliardi di anni fa con la polvere primordiale dell’energia caotica, è possibile grazie alla logica dell’armonia. Se la nostra energia costitutiva non fosse informata da tale logica che porta a relazioni sempre più complesse e articolate, non ci sarebbe la vita, né la mente che si chiede perché c’e la vita, né ci sarebbe la libertà di scegliere tra le diverse risposte elaborate dalla mente. Anche chi dice di no alla vita perché la ritiene ingiusta e insensata lo può fare solo grazie a questa logica di armonia relazionale.

Crediti
 • Vito Mancuso •
 • Il coraggio di essere liberi •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
626% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Che cos’è il corpo?
359% FisicaVito Mancuso
È un concerto di relazioni: relazioni tra le particelle subatomiche che si combinano armoniosamente tra loro e formano gli atomi, tra gli atomi che si combinano armoniosamente e formano le molecole, e via di questo passo per una progressione da cui scatur⋯
Sapere di non essere
330% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
254% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Il mercantile
198% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯