⋯
Il sapere non si compra, né si relativizza all’immediato: Sarebbe bene comprare libri, se insieme si potesse comprare il tempo per leggerli, ma di solito si scambia l’acquisto di libri per l’acquisizione del loro contenuto, spiega Schopenhauer.
La salvezza umana non avrebbe seguito neanche in caso di prosperità e benessere, in quanto in tale situazione prevarrebbe, comunque, l’avidità umana, sorretta dalla noia, e volta alla sopraffazione del prossimo. Nessuna fiducia, dunque, per l’umanità, meschina e codarda, come quegli articolisti che, con la scusa di non condizionare le masse e i recensori, lasciano anonimi i propri scritti per il terrore di assumersi le responsabilità e di sostenere le tesi esposte. Troppo spesso, nella vita, si resta condizionati dalla paura del giudizio del prossimo, dall’opinione altrui.

Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • L'arte di insultare •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
659% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
204% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Sapere di non essere
181% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
175% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Da Zarathustra a Khomeini
168% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯