⋯
Se è vero che non vi sono al mondo fenomeni isolati, se tutti i fenomeni sono collegati tra di loro, e si condizionano a vicenda, è chiaro che ogni regime sociale e ogni movimento sociale, nella storia, devono essere giudicati non dal punto di vista della “giustizia eterna”, o dia qualsiasi altra idea preconcetta, come fanno non di rado gli storici, ma dal punto di vista delle condizioni che hanno generato quel regime e quel movimento sociale, e con le quali essi sono legati.
(…) l’attività pratica del partito del proletariato deve fondarsi non già sui lodevoli desideri di “individualità eccezionali”, né sulle esigenze della “ragione”, della “morale universale, eccetera, bensì sulle leggi dello sviluppo della società, sullo studio di queste leggi.
(…) per non sbagliarsi in politica e non abbandonarsi a vuote fantasticherie, il partito del proletariato deve fondare la sua azione non sugli astratti “principi della ragione” umana, ma sulle condizioni concrete della vita materiale della società, forza decisiva dello sviluppo sociale, non sui lodevoli desideri dei “grandi uomini”, ma sulle esigenze reali dello sviluppo della vita materiale della società

Crediti
 • Iosif Stalin •
  • Tratti dal breve corso sulla Storia del Partito comunista, tenuto da Iosif Stalin all'università Sverdlov il 10 marzo 1939 •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
1513% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Il caso Nietzsche
881% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
494% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Vita materiale della società
344% Iosif StalinPolitica
Se è vero che non vi sono al mondo fenomeni isolati, se tutti i fenomeni sono collegati tra di loro, e si condizionano a vicenda, è chiaro che ogni regime sociale e ogni movimento sociale, nella storia, devono essere giudicati non dal punto di vista della⋯
Le cause del suicidio
293% ArticoliGeorges Canguilhem
Il suicidio è impossibile da pensare come tale. Esso realizza apparentemente lo scandalo metafisico di un essere che, invece di perseverare in se stesso, rinuncia a sé. Della morte è sbagliato dire che è un incidente, poiché essa significa solo che un cor⋯