L’amore, di solito, si adatta male a queste leggi, e gli innamorati non fanno che esaltare l’oggetto dei loro sogni. La passione li porta a non vedere nulla di ciò che potrebbe essere biasimevole, è tutto, nella persona amata, risulta loro adorabile; i difetti appaiono tratti di perfezione. E si trovano per loro definizioni elogiative. Se una donna è pallida, gareggia con il biancore del gelsomino; se è nera da far paura, è un’incantevole brunetta; la magra ha la figurina slanciata; la grassa ha la presenza maestosa; la sciattona, senza eleganza, va sotto il nome di bellezza négligée; la gigantessa pare una dea; la nana il riassunto di ogni meraviglia celeste; l’orgogliosa ha il cuore degno di una corona; la furbastra è piena di spirito, è la stupida è tanto buona; se è una chiacchierona ha un carattere gioviale, se invece non parla osserva un casto pudore. È così che un innamorato in preda a grande passione, ama i difetti della stessa persona amata.

Crediti
Molière
Il misantropo
PinterestAlceste e Celimene di Anne de Breuil •
Similari
Laccio dalle vane lusinghe
22% MolièreSchiele Art
Ma questa rettitudine, che voi esigete in tutto e per tutto con tanta intransigenza: questa assoluta dirittura in cui vi rinchiudete, la riconoscete in colei che amate? Visti i pessimi rapporti in cui siete col genere umano, io mi stupisco che con tutto c⋯
Visse aspettandosi morire
21% Schiele ArtTristan Corbière
Miscela adultera di tutto: Della fortuna e senza un soldo, Dell’energia e senza forza, E della libertà, ma storta. Del cuore, il cuore! dell’anima, no – Di amici senza un suo compagno, Dell’idea, ma senza idee, Dell’amore senza una sua amata, Pigrizia e n⋯
Peccato contro Eros e Pallade
20% Edward Morgan ForsterPercorsi
Non era bene pensare, non era bene nemmeno provare dei sentimenti. Lucy rinunciò a capire se stessa e si unì al grande esercito degli ottenebrati, che non seguono né il cuore né il cervello, e marciano verso il loro destino sotto le insegne del luogo comu⋯
Che cosa è il vero?
19% Giacomo LeopardiRacconti
Genio – Quale delle due cose stimi che sia più dolce: vedere la donna amata o pensarne? Tasso – Non so. Certo che quando mi era presente, ella mi pareva una donna; lontana, mi pareva e mi pare una dea. Genio – Coteste dee sono così benigne, che quando alc⋯
Cuore nuovo
18% Federico García LorcaPoesieSchiele Art
Il mio cuore, come una serpe, si è sfilato la pelle di dosso e la guardo qui tra le mie dita piena di ferite e miele. • Federico García Lorca • • Cuore nuovo • • Egon Schiele • •