Egon Schiele ⋯
Forse ai nostri giorni l’obiettivo non è quello di scoprire che cosa siamo, ma di rifiutare quello che siamo. Dobbiamo immaginare e costruire quello che potremmo essere, per liberarci di questo tipo di «doppio legame» politico che è l’individualizzazione e la totalizzazione simultanea delle moderne strutture di potere. La conclusione sarebbe allora che il problema politico, etico, sociale, filosofico dei nostri giorni non è quello di tentare di liberare l’individuo dallo Stato e dalle istituzioni statali, ma di tentare di liberarci sia dallo Stato sia dal tipo di individualizzazione che è legata allo Stato. Dobbiamo promuovere nuove forme di soggettività rifiutando il tipo di individualità che ci è stato imposto per tanti secoli.

Crediti
 • Michel Foucault •
 • Perché studiare il potere? •
  • La questione del soggetto •
 • egon pin •  •  •  •
Similari
Viviamo nel nostro mondo
27% FilosofiaThomas Bernhard
Entriamo in un mondo che ci è dato ma che non è preparato a noi e dobbiamo venire a capo di questo mondo, se non veniamo a capo di questo mondo andiamo in rovina, ma se non andiamo in rovina, quale che sia la nostra natura, dobbiamo trasformare questo mon⋯
Hanno fatto su di me
23% FilosofiaJosé Pablo Feinmann
Sartre ha una frase che diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi: “Ogni uomo è quello che fa con quello che hanno fatto a lui”. Questo per me è una delle frasi più fondamentali di tutta la storia dell’umanità. Perché, ovviamente, dalla nascita fanno di noi qualcosa, noi nasciamo e ci parlan⋯
Il potere produce la realtà
23% Michel FoucaultSocietà
L’individuo è senza dubbio l’atomo fittizio di una rappresentazione «ideologica» della società, ma è anche una realtà fabbricata da quella specifica tecnologia di potere che si chiama «disciplina». Dobbiamo smetterla una volta per tutte di descrivere gli ⋯
Capacità di servirsi dei concetti
22% Erich FrommFrammenti
In altre parole se non siamo coinvolti nella realtà sulla quale stiamo riflettendo, se non siamo realmente interessati, tutto ciò che resta dei nostri processi mentali è l’intelligenza. Per intelligenza intendo la capacità di servirsi dei concetti, ma sen⋯
I campioni del fatalismo
21% George SteinerPolitica
Partirei da una delle parole più semplici e più corte del vocabolario: la parola “no”. Abbiamo perso l’arte di dire “no”. No alla brutalità della politica, no alla follia delle ingiustizie economiche che ci circondano, no all’invasione della burocrazia ne⋯