Copertina

Racconto fantastico, ambientato nel futuro, che racconta il mondo del passato e come la storia segue il suo corso – nonostante gli impedimenti che altri fattori involutivi si missero in moto per far prelavele un modello economico già noto Dio dell'omonimo vento del sud, apportatore di tempeste e di oscurità per cui rendeva insicura la navigazione. Era chiamato anche col nome di Austro.... Leggi come fallimentare. Non sono fatti storici, anche se alcuni passaggi riflettono fatti che sono accaduti e le sue conseguenza, ma una libera narrazione da un’interpretazione creativa e divertente dove il sarcasmo colora i paradossi.
Similari
Gli increati
28% Antonio MorescoLibri
E non sapevo dov’ero Nella mitologia greca, sacerdotessa di Artemide a Sesto; innamorata di Leandro, si suicidò quando questi annegò mentre si recava a nuoto da lei attraverso lo stretto dell'Ellesponto Èro e Leandro, (lett.) titolo di un poemetto greco in esametri di Museo (secc. IV-V d.C.). Leandro... Leggi, sapevo solo che ero in un punto che non c’era più, che non c’era ancora. Sono vissuto così dentro il mondo dei vivi, sono vissuto così anche dentro il povero mondo della letteratura e degli scrittori vivi dentro la morte, dove ero fi⋯
Gli altri ci “abitano”
27% FilosofiaPaul Auster
Credo malgrado tutto che ogni persona sia sola, tutto il tempo. Si vive soli. Gli altri ci stanno intorno, ma si vive soli. Ognuno è come imprigionato nella sua testa, e tuttavia noi siamo quello che siamo solo grazie GrazieLe Grazie (in latino Gratiae) erano figure della mitologia romana che corrispondevano alle Cariti greche legate al culto della natura e della vegetazione; queste fanciulle sanno infondere la gioia della Natura nel cuore degli dèi e dei mortali. Rappresentate come tre giovani nude, le... Leggi agli altri. Gli altri ci “abitano”. P⋯
Segreti della politica e delle passioni paesane
26% Carlo LeviSchiele Art
Non potevo ancora precisare le mie impressioni, né penetrare ancora tutti i segreti della politica e delle passioni paesane; ma mi avevano colpito il sussiego, le maniere dei signori sulla piazza, e più ancora il tono generale di astio, disprezzo e diffid⋯
Il dileguare dell’Essere nel Nulla
26% Georg W. Friedrich Hegel
Il tempo, così come lo spazio, è una forma pura della sensibilità, cioè dell’intuizione, è il Sensibile non-sensibile . Il tempo è infatti lo stesso principio dell’Io=Io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi dell’autocoscienza pura, solo che esso è tale principio, cioè il Concetto semplice, a⋯
Il mio corpo è nel mondo
26% Paul AusterSchiele Art
Credo malgrado tutto che ogni persona sia sola, tutto il tempo. Si vive soli. Gli altri ci stanno intorno, ma si vive soli. Ognuno è come imprigionato nella sua testa, e tuttavia noi siamo quello che siamo solo grazie agli altri. Gli altri ci “abitano”. P⋯