⋯
La Bibbia, non è un’opera di finzione in se stessa, poiché qualcuno, vi si è riversato scrivendola; dio non è mai esistito, ma questo non significa negare che sia esistito in un’opera di finzione e che come tale possa essere oggetto di discorso. Proprio perché e dal momento in cui, questo personaggio immaginario è stato creato, noi possiamo, dal canto nostro, pronunciare asserzioni vere intorno ad esso, come personaggio immaginario. È il falso riferimento che plasma l’immagine e la reitera nel tempo, ed è l’accettazione della finzione che ci permette di parlare di chi non c’è.

Crediti
 • Anna Maria Tocchetto •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
628% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
279% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Consiglio Permanente dell’OSA
241% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
Basi neurologiche della coscienza
213% ArticoliEduard PunsetJohn BarghNeuroscienze
Spesso non siamo consapevoli di quelle che sono le ragioni e le cause del nostro comportamento; più indaghiamo nei meandri della mente, più ci si accorge di quanto sia importante e potente il nostro inconscio. L’inconscio, come parte più intima di noi ste⋯
Sapere di non essere
203% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯