Cane sepolto nella sabbia, si diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi, o lottante contro la corrente: l’artista è stato vago, probabilmente non ha voluto finire avendo capito che quella testa sprofondata in una massa d’indefinita amaritudine, con sopra uno spazio enorme, forse vuoto forse popolato di esseri invisibili, forse nudo forse vestito di Dio, uno spazio che il colore strano non permette di chiamare, se non in senso profondamente interiore, cielo, era un’immagine – da non deviare verso nient’altro, da non corrompere con aggiunte e falsi completamenti – dell’infinito. Sabbia o acqua, cenere di vulcani, onirico Vuoto, in ogni espressione della Voracità cosmica, dell’Abisso senza nome, dove si sia afferrati per i piedi e tirati giù, dove si precipiti senza fine, o che risucchi e ricopra lentamente, o cresca sommergendo, e tragga dalla gola l’invocazione disperata, il grido impressionante del Salmo 130: «Mi-mmamaqqim qeratikhà Adonai…», lì Goya ha collocato il suo cane. Non sono luoghi, sono il Luogo umano, gli acefali visceri, i Profondi dove abitiamo.

Crediti
Guido Ceronetti
La lanterna del filosofo
Pinterest
Similari
Immagine priva di riflessi
28% Leonardo Vittorio ArenaSchiele Art
L’haiku rivela uno specchio vuoto. Si inscrive nello spazio senza simbolizzare nulla, e senza la pretesa di avere un significato. È un’immagine opaca, priva di riflessi.
Disegno senza logica e senza costrutto
27% Antonio TabucchiPercorsi
La vita non è in ordine alfabetico come credete voi. Appare un po’ qua e un po’ là, come meglio crede, sono briciole, il problema è raccoglierle dopo, è un mucchietto di sabbia, e qual è il granello che sostiene l’altro? A volte quello che sta sul cocuzzo⋯
Ghirigori col dito
26% Antonio TabucchiFrammenti
La vita non è in ordine alfabetico come credete voi. Appare… un po’ qua e un po’ là, come meglio crede, sono briciole, il problema è raccoglierle dopo, è un mucchietto di sabbia, e qual è il granello che sostiene l’altro? A volte quello che sta sul cocu⋯
All’infinito m’ergo
25% FilosofiaGiordano Bruno
Intrepido, fendo lo spazio con le mie ali e la fama non mi fa urtare contro mondi tratti da falsi principi, secondo i quali rimarremmo rinchiusi in una prigione immaginaria come se tutto fosse cinto da muraglie di ferro… ma fendo i cieli e all’infinito m’⋯
Il Nessun luogo senza il Nulla
25% PercorsiRainer Maria Rilke
Con tutti gli occhi vede la creatura l’aperto. Soltanto i nostri occhi sono come rivolti indietro e messi intorno ad essa come trappole, intorno al suo libero fine. Quello che c’è fuori, noi lo sappiamo solo dal viso dell’animale; noi già voltiamo Il bamb⋯