⋯
All’inizio dell’età moderna sta l’«uomo-dio». Alla sua fine scomparirà soltanto una parte dell’uomo-dio, e cioè il dio? Ma può veramente morire l’uomo-dio se in lui muore soltanto il dio? Non si è riflettuto su questo problema, poiché si pensava di aver già fatto tutto portando vittoriosamente a compimento, ai giorni nostri, l’opera dell’illuminismo, il superamento di Dio; non si è notato che l’uomo ha ucciso Dio soltanto per diventare lui stesso – «unico Dio nei cieli». L’aldilà fuori di noi è stato certo spazzato via e la grande impresa degli illuministi è compiuta; ma l’aldilà dentro di noi è diventato un nuovo cielo che ci invita a nuove scalate celesti: il Dio ha dovuto far posto non a noi, ma – all’uomo. Come potete credere che l’uomo-dio sia morto, se prima, in lui, non è morto, oltre al dio, anche l’uomo?

Crediti
 • Max Stirner •
 • L'unico e la sua proprietà •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Si dipinge dipingendo dèi
37% FrammentiGiovanni Romano Bacchin
Antropomorfico – avente cioè forma e sembianza umana – è dunque oltre le parole anche quel “conoscere” (o quell’aspetto del conoscere) in cui l’uomo esprime se stesso, o si proietta, o, per dire con l’antichissimo Senofane, vi si dipinge dipingendo dei ch⋯
Parità di vita
32% Schiele ArtWilliam Faulkner
Un uomo vivo è meglio di qualsiasi uomo morto, ma nessun uomo vivo o morto è molto migliore di qualsiasi altro uomo vivo o morto.
L’autocertezza del subjectum
32% FilosofiaMartin Heidegger
L’antropologia è quell’analisi dell’uomo che, in fondo, già sa ciò che l’uomo è, e quindi non può porsi il problema di che cosa esso sia. Se si ponesse questo problema, essa dovrebbe infatti riconoscersi rovesciata e oltrepassata. Ma come si potrà esigere⋯
L’idea
31% Federico García LorcaPoesie
L’essenza della luce e della nerezza dentro un uomo rude prese forma. Nel cervello gli mise una fiamma che un angoscioso cammino illuminò… Era la vaga preistoria dell’anima non esisteva il cuore. Senza meta camminò l’uomo per il nero sentiero, in cerca di⋯
Tutto di me è unico
31% Max StirnerSocietà
Si è sempre creduto di dovermi dare una destinazione al di fuori di me, cosicchè alla fine si pretese che io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi rivendicassi l’umano perché – sono uomo. Questo è il cerchio magico del cristianesimo. Ma io non sono un io accanto ad altri io, bensì l’io esclus⋯