Gli artiglieri

Egon Schiele ⋯
In questa poesia gli artiglieri se ne stanno insieme.
I volti bianchi, le mani
aderenti ai loro corpi o nelle tasche.
Alcuni tengono gli occhi chiusi o guardano per terra.
Gli altri ti scrutano.
Occhi che il tempo ha reso vuoti. Tornano
a fare ⋯

Buona qualità di vita

⋯ Louis Jover ⋯
Come concetto opposto a quello di abitudine, la creatività diviene condizione necessaria per poter parlare di una buona qualità di vita. ⋯

Senza muri

Egon Schiele ⋯ Per imparare bisogna essere umili. Ma la vita è la grande maestra. ⋯

Numeri amici

⋯  ⋯
Ti ho mai detto che cosa mi aveva attirato verso Pitagora? Il fatto che è stato lui ad inventare la parola amicizia. Lo sapevi? Quando gli chiesero che cosa era un amico, lui rispose: “Colui che è l’altro me stesso, come accade ai numeri ⋯

Quello di cui è carente

Egon Schiele ⋯ Male nude, back view Si può amare qualcuno non solo per quello che ha, ma letteralmente per quello di cui è carente. ⋯

La Divisione del destino

Jean Baudrillard Abbiamo tutti avuto, una volta o a più riprese, appuntamento con la morte – anche se non a Samarcanda. Questo appuntamento non è diverso da qualsiasi altro incontro, la cui probabilità era parimenti nulla. Ogni congiunzione è una scommessa sui rapporti di causa ed ⋯

La farsa del sublime

Egon Schiele ⋯ Con il passare degli anni, quanto è stato sublime ed elevato va tramutandosi a poco a poco in una farsa. ⋯

Figura di uomo unidimensionale

⋯  ⋯ Il capitalismo ha formulato il suo tipo ideale con la figura di uomo unidimensionale. Conosciamo il suo ritratto: analfabeta, ignorante, avido, limitato, soggetto alle regole della tribù, arrogante, sicuro di sé, docile. Debole con i forti, forte con i deboli, semplice, prevedibile, appassionato di ⋯

Indefettibile fiducia

Egon Schiele ⋯
Insensibile, né benevolo, né spietato, sottomesso a leggi rigorose o affidato al caso, il mondo non sa di sé. Non lo si può capire perché si presenta impersonalmente, se lo si riesce a chiarire in qualche particolare, resta comunque incomprensibile nella sua totalità. Ciò ⋯

Formule magiche

⋯  ⋯
Dopo aver chiuso un libro era costretto a tornare nel mondo della realtà. Ma un giorno Tengo si accorse che quando dal mondo dei romanzi tornava in quello reale, non provava lo stesso senso di amata delusione di quando rientrava dal mondo della matematica. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi