Leggere rende un uomo completo

Egon Schiele ⋯
Francis Bacon, il filosofo inglese del Seicento, riteneva che “Leggere rende un uomo completo, parlare lo rende pronto e scrivere lo rende preciso”. Senza questa base è il nulla e infatti lo testimoniano le belle figure che fanno molti giornalisti e politici, ⋯

Ricorrere alla lotta

Thomas C. Fedro ⋯ Cranium
Personalmente trovo il concetto stesso di ‘non-violenza’ risibile, specialmente quando lo usiamo per trincerarci nella nostra ipocrisia. La violenza è solamente uno dei tanti aspetti della natura umana, come può esserlo l’amore, l’odio o la felicità. La non-violenza è un lusso che ci possiamo ⋯

Vado al mare

Egon Schiele ⋯ Quando arrivano pensieri ansiosi, inquieti e cattivi, vado al mare, e il mare li annega con i suoi grandi suoni, mi purifica con il suo rumore e impone un ritmo a tutto ciò che in me è confuso e disorientato. ⋯

I Girondins

⋯  ⋯
Quasi 230 anni fa, Louis de Saint-Just, compagno di Robespierre, riferendosi all’atteggiamento dei “marais’ (pozzanghera o palude, per fare riferimento al centro politico, agli indecisi e/o agli opportunisti) esclamava: “Fare mezza rivoluzione è scavare la propria tomba.” È improbabile che insegnino questo nelle scuole ⋯

Medaglia da schiavo

Egon Schiele ⋯ I privilegi fanno schiavi dei e uomini. ⋯

Siamo tutti uguali

⋯  ⋯
L’idea che lo sforzo creativo e le sostanze che alterano la mente siano strettamente legati è una delle grandi mistificazioni pop-intellettuali del nostro tempo. I quattro scrittori del ventesimo secolo il cui lavoro è soprattutto responsabile di questa mitologia sono probabilmente Hemingway, Fitzgerald, Sherwood ⋯

Ha un certo che di femminile

Egon Schiele ⋯ Ho sentito una donna lodarne un’altra con queste parole: Ha un certo che di femminile. ⋯

Le opere di genio

⋯  ⋯ Hanno questo di proprio le opere di genio, che quando anche rappresentino al vivo la nullità delle cose, quando anche dimostrino evidentemente e facciano sentire l’inevitabile infelicità della vita, quando anche esprimano le più terribili disperazioni, tuttavia a un’anima grande che si trovi anche ⋯

Sanguinante giorno di pioggia

Egon Schiele ⋯
Cosa fai nell’anima dei derelitti,
sanguinante giorno di pioggia,
sanguinante giorno di volontà a malapena intravista:
dietro la tendina di canne, nella fanghiglia,
con le dita dei piedi irrigidite nel dolore
come un piccolo animale tremante:
ma tu non sei piccolo e i tuoi ⋯

Possiamo parlare?

⋯ Josephine Sacabo ⋯
Possiamo parlare? Sì, naturalmente: possiamo parlare. La fiducia e la comprensione, eccetera. Ma se possiamo parlare, non m’interessa più. Se io posso dire ogni cosa, ogni cosa non ha altra meta che la tua intelligenza. Se io parlo e tu capisci ogni cosa, non ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi