⋯
Le masse saranno sempre al di sotto della media. La maggiore età si abbasserà, la barriera del sesso cadrà, e la democrazia arriverà all’assurdo rimettendo la decisione intorno alle cose più grandi ai più incapaci. Sarà la punizione del suo principio astratto dell’Uguaglianza, che dispensa l’ignorante di istruirsi, l’imbecille di giudicarsi, il bambino di essere uomo e il delinquente di correggersi. Il diritto pubblico fondato sull’uguaglianza andrà in pezzi a causa delle sue conseguenze. Perché non riconosce la disuguaglianza di valore, di merito, di esperienza, cioè la fatica individuale: culminerà nel trionfo della feccia e dell’appiattimento. L’adorazione delle apparenze si paga.

Crediti
 • Henri Frédéric Amiel •
 • Frammenti di diario intimo •
  • 12 giugno 1871 •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Paura inconscia
27% Schiele ArtVasilij Grossman
– Devi capire, – diceva suo padre – che la gente non si preoccupa per il fatto che la macchina diventerà uguale all’uomo o addirittura migliore di lui. Nessuno se ne ha a male e nessuno se ne spaventa. Non fa paura, l’uguaglianza fra uomo e macchina. A fa⋯
Uguaglianza dell’altro
26% José SaramagoSchiele Art
Si diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi che odia il prossimo soltanto chi odia sé stesso, ma il peggiore di tutti gli odi dev’essere quello che spinge a non sopportare l’uguaglianza dell’altro, e probabilmente sarà anche peggio se tale uguaglianza dovesse mai essere assoluta.
Diritto della disuguaglianza
23% Karl MarxPolitica
Questo diritto uguale è un diritto disuguale, per lavoro disuguale. Esso non riconosce nessuna distinzione di classe, perché ognuno è soltanto operaio come tutti gli altri, ma riconosce tacitamente l’ineguale attitudine individuale e quindi la capacità di⋯
Follia furiosa
19% Émile ZolaSchiele Art
Ancora si uccideva, in ogni angolo si distruggeva: il bruto scatenato, la collera imbecille, la follia furiosa dell’uomo che sta mangiando l’uomo.
Il male contro la devastazione
18% Karl MarxSocietà
Paradossale e ironico, il discorso di Marx attribuisce al delinquente un ruolo produttivo e redistributivo all’interno del sistema capitalistico: un ruolo “fatale” nel contesto di una società fondata sulla disuguaglianza che qualcuno deve coprire. Ciò non⋯