Egon Schiele ⋯
Non abbiamo altro al mondo che la commedia allo stato puro e qualunque cosa facciamo, non riusciremo mai a uscire dalla commedia, il tentativo millenario di trasformare questa commedia in tragedia era naturalmente destinato a fallire – avrebbe detto. Perché anche questa storia della fornace – avrebbe detto Konrad all’assessore, racconta Wieser – non è altro che una commedia. Ma per poter sopportare questa commedia, di tanto in tanto bisogna scaricare il cervello, liberarlo del suo contenuto come si fa con l’urina, nient’altro, mio caro assessore, svuotare spremere il cervello come la vescica, appartarsi con il cervello come si fa con la vescica.

Crediti
 • Thomas Bernhard •
 • La fornace •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Corpi attivati dall’ombra
24% EstrattiThomas Ligotti
Ovunque andassi vedevo che l’ombra pervasiva, l’oscurità che tutto muove si serve del nostro mondo. Perché quest’ombra, questa oscurità non possiede nulla, non esiste in alcun modo se non come forza o energia attivatrice, al contrario di noi che abbiamo i⋯
Serie transitoria di rinvii
23% AforismiJosé Saramago
Il soldato è come chi dalla morte non vede altro modo di allontanarsi, sapendo comunque che se la ritroverà davanti una e tante volte e non volendo credere che la vita debba essere nient’altro che una serie transitoria di rinvii.
Pensieri inespressi
22% AforismiLev Nikolàevič TolstòjSchiele Art
Vi sono pensieri che non dico neppure a me stesso, ma mi sono tanto cari che se li perdessi non vi sarebbe nient’altro per me. • Lev Nikolàevič Tolstòj • • • • • Egon Schiele • •
Frivolezza!
21% Marina CvetaevaPoesieSchiele Art
Frivolezza! – caro peccato, caro compagno di viaggio e mio caro nemico! Tu hai spruzzato nei mie occhi il riso e nelle mie vene hai spruzzato la mazurca. MI hai insegnato a non conservare l’anello nuziale con qualunque persona la Vita mi avrebbe sposato! ⋯
Una parola che ha detto l’altro
20% LinguaggioLudwig Wittgenstein
Qualcuno capisce improvvisamente e ripete improvvisamente una parola che ha detto l’altro. L’altro mi diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi: «Sono le sette»; dapprima io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi non reagisco; poi, improvvisamente, esclamo: «Le sette! Allora sono già in ritardo…». Solo in quel momento sono divent⋯