Martin Heidegger

È stato un filosofo tedesco. È considerato il maggior esponente dell’esistenzialismo ontologico e fenomenologico, anche se ha sempre rigettato questa etichetta.
Fonte: Le-citazioni.it

Posture

 ⋯ A vent’anni dalla morte di Gilles Deleuze (4 novembre 1995), nottetempo rende omaggio al grande filosofo francese ripubblicando uno dei suoi ultimi saggi, “L’esausto“. Se il testo è dedicato fin dal titolo alle posture dei personaggi di Samuel Beckett, allude anche all’esperienza ⋯

II «lasciar-essere»

Jean Michele Basquiat ⋯
Non solo il pensiero dell’essere non è violenza etica, ma sembra che senza di esso, nessuna etica – nel senso di Levinas – possa aprirsi. Il pensiero – o almeno la pre-comprensione – dell’essere, condiziona (in un modo suo, che esclude ogni condizionalità ontica: ⋯

La parola «decostruzione»

 ⋯ Quando ho scelto questa parola, o quando mi si è imposta, credo fosse in ‘Della grammatologia’, non pensavo che le sarebbe stato riconosciuto un ruolo tanto centrale nel discorso che allora mi interessava. Desideravo, tra l’altro, tradurre e adattare ai miei scopi i termini ⋯

Ermeneutica

 ⋯ Dalla psiche procede assolutamente ogni esperienza umana, e a lei ritornano infine tutte le conoscenze acquisite. Anzi essa non è soltanto l’oggetto della sua scienza, ma ne è anche il soggetto. Questa situazione eccezionale tra tutte le scienze implica da un lato un dubbio ⋯

La chiacchiera come resistenza

Robert Doisnau ⋯ Molte persone passano gran parte della loro vita sociale a parlare di cose insignificanti o, peggio, a sentenziare intorno a cose estremamente serie, ma senza alcuna serietà: così, solo per sentire il suono della propria voce e per essere confortate dal consenso, almeno apparente, ⋯

Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche

[nextpage title=”L’età romantica come epoca della disillusione”] [nextpage title=”Freud e lo spostamento dello sguardo”] [nextpage title=”Freud e il conflitto tra la vita e la sua rappresentazione”] [nextpage title=”Nietzsche e la genealogia della ragione”] [nextpage title=”Freud e Nietzsche: il gioco delle maschere”] [nextpage title=”La ragione ⋯

Chiacchierare per ‘censurare’ la morte

Salvador Dalí ⋯ «Chiacchierare per non ‘dire’ la realtà – cioè, in fin dei conti, per ‘censurare’ la morte. In Lucrezio come in Heidegger, anche se, ovviamente, in modi diversissimi, lo scontro con la ineludibilità della morte è infatti la via per vivere l’esistenza. Il problema della ⋯

Fenomenofollia

E l’essere dell’uomo non solo non può essere compreso senza la follia, ma non sarebbe l’essere dell’uomo se non portasse in sé la follia come limite della sua libertà.
Jacques  Lacan • La follia è quel movimento in cui il soggetto si trova ⋯

Essere o non Essere

 ⋯ Un fatto è disapprovare le idee politiche di uno scrittore; altra cosa, non necessariamente incompatibile con la prima, è disapprovare “lui” perché ti costringe a pensare. • George Orwell ⋯ Quaderni Neri sono nostri, in qualche modo, abbiamo fatto sì, che qualcuno li scrivesse,   ⋯

Il mondo liberale inghiottito dal liberalismo

 ⋯ Ormai fa coppia fissa con Sancho. Mentre siamo a tavola davanti a un piatto di involtini primavera cucinati dalla domestica filippina — una suora laica, scoprirò più avanti — Sancho scuote pigramente la testa e guarda incuriosito l’intruso, che poi sarei io.
  —  « ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi