M’ero abbuffato d’infinito

Egon Schiele ⋯
Il giorno che si fosse reso necessario, già avevo accumulato in me quasi quanto basta per potermi prendere il lusso di morire… Vivevo di rendita, in fatto d’Estetica. Me n’ero sbafato di ciccetteria e di meravigliosaggine… pura luce, devo confessarlo. M’ero abbuffato d’infinito. ⋯