Pensieri

Chi mi ci ha messo?

Egon Schiele ⋯
Quando considero la breve durata della mia vita, immersa nell’eternità che la precede e la segue, il piccolo spazio che occupo e persino che vedo, inabissato nell’immensità infinita degli spazi che ignoro e che mi ignorano, mi sgomento e mi stupisco di vedermi qui ⋯

Parole inutili

Edward Hopper ⋯
Non c’è nulla di più infelice di chi gira intorno a ogni cosa e indaga «ciò che è sotterra», e cerca di penetrare, congetturando, i segreti dell’anima del prossimo, non rendendosi conto che sarebbe sufficiente rivolgersi solo al proprio demone interiore e sinceramente onorarlo. ⋯

L’universo non sa nulla

 ⋯
L’uomo non è che una canna, la più fragile di tutta la natura; ma è una canna pensante. Non occorre che l’universo intero si armi per annientarlo: un vapore, una goccia d’acqua è sufficiente per ucciderlo. Ma quand’anche l’universo lo schiacciasse, l’uomo sarebbe pur ⋯

Niente si ferma per noi

 ⋯
Navighiamo in una vasta via mediana, sempre incerti e fluttuanti, spinti da un capo all’altro.
Qualsiasi approdo a cui pensassimo di attaccarci e di assestarci si muove e si allontana da noi; e se lo seguiamo, sfugge alla nostra presa, scivola via da noi ⋯

Gettati al futuro

 ⋯
Noi non ci atteniamo mai al presente. Anticipiamo l’avvenire come troppo lento a giungere, quasi per affrettarne il corso; oppure ci ricordiamo il passato, per fermarlo come troppo fugace. Il presente non è mai il nostro fine; il passato e il presente sono nostri ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi