Poesie

Il centro dell’inguine

 ⋯ Conosco la pace del pensoso dinosauro,
la coerenza delle zanne della tigre:
dove non c’erano parole
dove non ci sono parole,
nel centro del centro del centro
delle cose sorde, vitali, sanguinose,
dove si enumerano stomaco,
unghie, genitali,
intestini lunghissimi, zampe,
e le lacrime ⋯

Balla sulla tua ignoranza

Egon Schiele ⋯ Non leggerti al plurale,
leggiti all’inverso,
slacciati le mani,
togliti il cappello.
Un’invenzione dell’ombra
dà credito al sole.
Balla
sulla tua ignoranza,
serra la mano, il fiore, le astuzie.
Sarai altro
prima di voltarti. ⋯

Ospiti di un giardino

Egon Schiele ⋯
Perché io non ho conservato me stesso
Per una vita tranquilla, per i sorrisi.
Così poche le strade percorse,
Così tanti gli errori commessi. Ridicola vita, ridicolo disordine.
Così era prima, così sarà dopo.
Come un cimitero, è seminato il giardino
Di ossa rosicchiate ⋯

Spirito e realtà

Egon Schiele ⋯ Il porto di Trieste
Le poesie sono cristalli
che sedimentano
dopo l’effervescente contatto
dello spirito con la realtà. ⋯

Due amanti

Egon Schiele ⋯ Couple d'amants Due amanti felici fanno un solo pane,
una sola goccia di luna nell’erba,
lascian camminando due ombre che s’unisco,
lasciano un solo sole vuoto in un letto.
Di tutte le verità scelsero il giorno:
non s’uccisero con fili, ma con un aroma
e non ⋯

Non sto pensando a niente

Egon Schiele ⋯ A Reclining Woman in a yellow dress ⋯

Isole senza spiagge

Egon Schiele ⋯ Girl Lanciamo sms e-mail
voci nei giornali di bordo
proprio come i naufraghi
lanciavano in mare le loro bottiglie.
Chiediamo che ci salvino
dalle nostre isole senza spiagge.
Come sempre, ci sono maree
turisti e numerosi curiosi
e solo qualche volta
uno tra la folla ⋯

Il giardino in testa

Egon Schiele ⋯ Sun Flowers
Se invece dei capelli sulla testa
ci spuntassero i fiori, sai che festa?
Si potrebbe capire a prima vista
chi ha il cuore buono, chi la menta trista.
Il tale ha in fronte un bel ciuffo di rose:
non può certo pensare a brutte ⋯

Raggio di luna alla finestra

Egon Schiele ⋯ Lovers ⋯

Il Passato

Egon Schiele ⋯ Liegendes Mädchen È una curiosa creatura il passato
ed a guardarlo in viso
si può approdare all’estasi
o alla disperazione.
Se qualcuno l’incontra disarmato,
presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
possono ancora uccidere! ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi