⋯  ⋯
Tutti sono costretti a tradire la cosa più importante della loro vita, la comprensione della vita stessa, la religione. Macchine: ma per produrre che cosa? Telegrafi: per comunicare che cosa? Scuole, università, accademie: per insegnare che cosa? Assemblee: per ascoltare che cosa? Libri, giornali: per diffondere quali notizie? Ferrovie: per andare da chi, e dove? Milioni di uomini radunati in brancoFiglio di Smicro, un eroe originario di Delfi e stabilitosi a Mileto; prima della nascita alla madre era apparsa la visione del sole che scendeva nella propria bocca, le passava attraverso il corpo e usciva dalla vulva; fu amato da Apollo, che gli diede... Leggi e sottomessi a un potere supremo: per fare che cosa? Ospedali, medici, farmacie per prolungare la vita: ma a quale scopo?
[…] Alla causa della civilizzazione sono stati guadagnati uomini e popoli a sufficienza, ma non a quella di un’autentica civilizzazione. La prima è facile; la seconda richiede invece l’impiego di tutte le forze, e incontra perciò nella grande maggioranza delle persone solo disprezzo e odio, perché svela la menzogna della civiltà.

Crediti
 • Lev Nikolàevič Tolstòj •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Vivere pericolosamente!
28% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Occorrono molti valorosi precursori, i quali non possono scaturire dal nulla – e tanto meno dalla sabbia e dal limoSi tratta della "Fame", figlia di Eris (Hesiod. Theog. 227), associata con Loimo, "Peste" (Hesiod. Op. 243). Questo termine è stato messo a confronto con λοιμός, "peste", anche se l'alternanza -οι-/-ι- presenta alcune difficoltà (Chantraine, DELG, s. v. λιμός). Pokorny (Indog. Etym. Wört., p.... Leggi della civiltà attuale e dalla educazione metropolitana; uomini che sappiano essere silenziosi, solitari, risoluti, paghi e costanti in una i⋯
Conta l’azione
25% AnonimoTesti
Tanto l’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi come l’odio sono invisibili e infinitamente più potenti di ogni altra cosa che gli occhi possano vedere, come pure la menzogna e la verità, sono altrettanto inaccessibili. Tanti gli uomini nascosti dietro i loro temperamenti, e così, il loro⋯
Nausea della menzogna
25% FrammentiJoseph Conrad
Voi sapete quanto io Figlia di Inaco (o di Iaso o di Pireno), primo re di Argo. La bella Io, principessa di Argo, nonostante fosse sacerdotessa della dea Era, fu impalmata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla... Leggi odii, detesti, ripugni la menzogna, non perché io sia più schietto del resto dei mortali ma semplicemente perché la menzogna m’atterrisce. C’è in essa un lezzo di morte, un alito di corruzione, che è proprio quel che io più odio e det⋯
Odio tutti i silenzi
24% Alessandro BariccoLibri
Io sono Hector Horeau e vi odio. Odio i sonni che dormite, odio l’orgoglio con cui cullate lo squallore dei vostri bambini, odio ciò che toccano le vostri mani marce, odio quando vi vestite per la festa, odio i soldi che avete in tasca, odio la bestemmia a⋯
La lotta per la lotta
24% FrammentiFranz Kafka
Io combatto; nessuno lo sa; qualcuno lo indovina, è inevitabile; ma nessuno lo sa. Compio i miei doveri quotidiani, mi si potrebbe tacciare di un po’ di distrazione, ma non molta. Naturalmente combattiamo tutti ma io combatto più degli altri, la maggioran⋯