È la breve storia di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi, il re dei politeisti, fattosi – senza magari volerlo – tiranno monoteista e per ciò spodestato, giustamente spodestato da uno scuro ebreo di Palestina…

Consideriamo Zeus. Gli occhi grassi e come velati di sogno (ma sogno non è). La barba turchina di bell’uomo maturo. La sufficienza. L’autorità spesso esercitata a capriccio. L’egoismo. Il ridurre a lecito per sé quello che agli altri è illecito. La “superficialità” del potente. L’indifferenza dell’anima altrui, specie delle donne. Gli adulterii. La mancanza di cure materiali (di cure spirituali non si parla neppure) da quando ha vinto i Titani I Titani erano delle divinità antichissime, tanto antiche che presso i Greci non avevano più culto, fatta eccezione per Elio e Crono. I Titani erano figli di Urano e di Gea, erano sei maschi e sei femmine i loro nomi sono: I maschi Coio,... Leggi (egli crede una volta per sempre…). È chiaro che nel tempo della maturità i Greci collocarono in cima al loro repertorio di angusti modelli una specie di capo dell’alta finanza internazionale. Era giusto che il Capo del proletariato internazionale lo spodestasse.

Crediti
Alberto Savinio
Zeus finanziere, in Scritti Dispersi •
Pinterest
Similari
È quasi malsana questa mia dote
23% Julio CortázarSchiele Art
…nonostante ciò ho saputo conservare un certo senso dell’umorismo e specialmente una notevole capacità d’astrazione, voglio dire che se un tizioGigante, figlio di Zeus e di Elara. Secondo una tradizione fu ucciso da Apollo e Artemide per aver tentato di violentare Latona. Nell'Ade fu condannato a rimanere immobile mentre due avvoltoi gli rodevano il fegato TRITONE Figlio di Anfitrite e di Poseidone. Uomo nella... Leggi non mi piace lo cancello immediatamente, e mentre lui parla e parla io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi passo a Melville, e intanto quel disgra⋯
Ridere del proprio sogno
21% Fëdor DostoevskijSchiele Art
Perché poi, svegliandovi dal sogno e rientrando ormai del tutto nella realtà, quasi ogni volta, e talvolta con una inusitata forza percettiva, sentite che, assieme al sogno, avete abbandonato qualcosa che per voi resta un mistero? Ridete dell’assurdità de⋯
Uno pseudo auto
18% Erich FrommFrammenti
È vero che una persona può giocare molti ruoli, e soggettivamente, essere convinta che egli è “lui” in ogni ruolo. In realtà, spesso, egli è, in tutti questi ruoli, ciò che crede di dover essere, per gli altri; l’originale self, è completamente soffocato,⋯
Lo sconosciuto
18% CinemaJean-Luc Godard
. «Però sarebbe piacevole vivere senza parlare!» Ha letto i Tre moschettieri? Ho visto il film. Perché? Vede. La c’era Portos. Però non era nei Tre Moschettieri, era in Vent’anni dopo. Portos grande, forte, un po’ stupido. Non ha mai pensato in vita sua, ⋯
Quando l’utile è minimo
17% AristoteleFilosofiaSchiele Art
Neppure le leggi scritte è bene lasciare inalterate: in realtà, come riguardo alle altre arti, così anche riguardo alla struttura d’uno stato è impossibile sia determinata minutamente in ogni dettaglio: è necessario determinarla in generale, mentre le azi⋯