Archivi mensili:Febbraio 2019

L’estasi della fantasia!

Egon Schiele ⋯ Spitalskirche Molding
Fantasia, il fremito, l’estasi della fantasia! Erwin li conosceva bene. In tram occupava sempre un sedile sul lato destro per essere più vicino al marciapiede. Due volte al giorno, sul tram che prendeva per recarsi in ufficio e ritorno, Edwin guardava fuori del finestrino ⋯

Accortezza degli spiriti liberi

 ⋯ Uomini di sentimenti liberi, che vivono solo della conoscenza, si troveranno presto ad aver raggiunto lo scopo esteriore della loro vita, la posizione definitiva nei confronti della società e dello Stato, e si sentiranno ad esempio ben soddisfatti di una piccola carica o di ⋯

Parole tagliate su misura

Egon Schiele ⋯ Paesaggio di tetti
Sebastian passava la maggior parte della giornata a scrivere, ma la sua gestazione era così laboriosa che raramente la sera c’erano da battere più di due paginette nuove e anche queste dovevano essere rifatte più volte, perché l’autore si abbandonava a un’orgia di correzioni; ⋯

Imparare a pensare

 ⋯ Quello che ancora non sapete è quanto sia alta la posta in gioco. Sono passati vent’anni da quando mi sono laureato e nel frattempo ho capito poco alla volta che il cliché secondo il quale le scienze umanistiche «insegnano a pensare» in realtà sintetizza ⋯

Tutto veniva filtrato dalle parole

Egon Schiele ⋯ Front View of a Building
Nell’Ottocento, alla metà o alla fine dell’Ottocento, disse il tipo con i capelli bianchi, la società era solita filtrare la morte attraverso le parole. Se uno legge le cronache dell’epoca si direbbe che quasi non si verificavano fatti criminosi o che un assassinio era ⋯

Euforia torinese

⋯  ⋯ Allorché i Crociati cristiani si scontrarono in Oriente con quell’invincibile ordine di Assassini, quell’ordine di spiriti liberi par excellence, i cui gradi infimi vivevano in una obbedienza quale non fu mai raggiunta da alcun ordine monastico, ricevettero per qualche via anche una indicazione su ⋯

L’unico come pericolo

Egon Schiele ⋯
Nulla è più pericoloso di una idea, quando è l’unica che abbiamo… ⋯

Dobbiamo imparare a danzare

⋯ Aurora Zharra ⋯ La memoria è una dama crudele con cui tutti dobbiamo imparare a danzare. ⋯

Eros e Psiche

Klimt & Schiele ⋯ Eros e Psiche Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo. ⋯

Resta solo l’Amore

⋯
La vita ti delude per farti smettere di vivere di illusioni e vedere la realtà.
La vita ti distrugge tutto il superfluo, fino a quando resta solo l’importante.
La vita non ti lascia in pace per farti smettere di litigare e accettare tutto così ⋯

E poi arriva uno sguardo

Egon Schiele ⋯
E poi arriva uno sguardo,
un urlo in cui il mondo si scuce,
ti guarda da dentro e non ti riconosce.
Allora senti che non c’è accordo con nessuno.
Dunque: esci per incontrare un albero,
innamorati del mondo, ma non farne
una storia, un ⋯

La dialettica come procedimento

⋯ Bartolomeo Cavarozzi. ⋯ Di fatto la dialettica non è né soltanto metodo né qualcosa di reale nel senso dell’intelletto ingenuo. Non un metodo: infatti la cosa inconciliata, cui manca proprio quell’identità, che il pensiero surroga, è contraddittoria e si chiude ad ogni tentativo di una sua interpretazione. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi