Archivi mensili:Agosto 2019

Di fronte all’omicidio o all’incesto

Egon Schiele ⋯
Quanto sperimentiamo in fatto di umana disonestà ha a che fare con la coercizione. Innumerevoli uomini civili, che indietreggerebbero inorriditi di fronte all’omicidio o all’incesto, se sono sicuri di rimanere impuniti, non si precludono il soddisfacimento della loro avidità, della loro smania aggressiva, delle ⋯

Una condizione teoretica ha per fine il vero

⋯ Rob Gonsalves ⋯
Sta bene di chiamare la filosofia scienza del vero. Una condizione teoretica, in effetti, ha per fine il vero; una pratica, l’azione: giacché i pratici anche quando studiano il come sia d’una cosa, contemplano la causa non per sé, ma rispetto a qualcosa; ora, ⋯

I fiori della dea

Egon Schiele ⋯  ⋯

Gli alberi inutili

 ⋯
Un falegname girovago, che si chiamava Pietra, vide, nel corso di uno dei suoi viaggi, una quercia gigantesca che si ergeva in un campo, vicino a un altare agreste. Il falegname disse al suo garzone, che si era fermato a guardare a bocca aperta ⋯

Soccombere alla nevrosi

Egon Schiele ⋯
L’esperienza insegna che per la maggior parte degli uomini vi è un limite al di là del quale la loro costituzione non può adeguarsi alla richiesta di civiltà. Tutti coloro che vogliono essere più nobili di quanto la loro costituzione non permetta soccombono alla ⋯

Io son solo pesante

⋯ Lauren Semivan ⋯
Uno studioso io? Oh, risparmiate questa parola!
Io son solo pesante — tante libbre!
Io cado, cado continuamente
E infine giungo al fondo. ⋯

Il mare non fa mai doni

Egon Schiele ⋯
Sono cose che fanno venire la schiena larga, la quale non è per tutti un dono di natura. Ho letto da qualche parte (e chi lo ha scritto non era uno di montagna, ma un marinaio) che il mare non fa mai doni, se ⋯

Il contagio della menzogna sparirà

Tiresia separa i serpenti Se mai un giorno un solo brandello di queste piccole verità venisse detto da voci consacrate, nelle piazze, nelle assemblee di governo, allora quella voce diventerà rombo, si moltiplicherà, inarrestabile, sempre più in alto fino a nomi impronunziabili… Così i vostri morti avranno sepoltura ⋯

Sarò io a soffiar su me stesso

Egon Schiele ⋯
Le tempeste sono il mio pericolo: avrò la mia tempesta che mi farà perire come Oliver Cromwell perì nella sua?
O mi consumerò come una candela che non è già il vento a spegnere col suo soffio, ma che si è stancata di se ⋯

Lo scultore pensa in marmo

⋯ Auguste Rodi ⋯ Lo scultore non cerca di tradurre in marmo il proprio pensiero: egli pensa direttamente come se già tutto fosse di marmo, egli pensa in marmo. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi