Archivi mensili:Dicembre 2019

Nessuno era diverso

Egon Schiele ⋯
La cosa migliore di quel museo era però che tutto stava sempre allo stesso posto. Nessuno si muoveva. Nessuno era diverso. L’unico a essere diverso eri Tu. […] scoprirai di non essere il primo che il comportamento degli uomini abbia sconcertato, impaurito e perfino ⋯

La ragione non è movente per l’azione

Marcel Duchamp Poiché la virtù è un fine, ed è desiderabile per se stessa, senza ricompensa e rimunerazione, soltanto per la soddisfazione immediata che reca, è necessario che ci sia qualche sentimento che la raggiunga, qualche gusto o sensazione interna, o come altro vi piaccia chiamarlo, ⋯

La forza del cuore

Egon Schiele ⋯ I veri sentimenti penetrano attraverso gli ostacoli e non esistono metalli né pietre né acqua o fuoco che possano fermare la forza del cuore. Nulla può superare quello che è unito dall’emozione, dal dovere e dalla ragione. ⋯

Lotta fra lo stato e il non-stato

André-Gilbert Schmucki Quale può essere la politica della singolarità qualunque, cioè di un essere la cui comunità non è mediata da alcuna condizione di appartenenza (l’esser rosso, italiano, comunista) né dalla semplice assenza di condizioni (comunità negativa, quale di recente è stata proposta in Francia da ⋯

Schiavo che si addormenta nella galera

Egon Schiele ⋯
Ora, un uomo che ama con il cuore ma non rinuncia al dubbio della mente diventa simile a uno schiavo che nella galera si addormenta ai remi e sogna la libertà, finché non lo risveglia la sferza del padrone. ⋯

La maturità coincide con la comprensione

Annibale Carracci Ogni nostro comportamento si realizza entro un preciso contesto, entro una situazione psicologica ben determinata. Ciò significa che non si può disgiungere la risposta individuale dalle molteplici variabili che concorrono a generarla. Nonostante che l’avventura della relazione sia l’avventura umana per eccellenza, la capacità ⋯

Occorre o una solitudine e intimità morale

Egon Schiele ⋯
L’ uomo non vive soltanto la sua vita personale come individuo, ma – cosciente o incosciente – anche quella della sua epoca e dei suoi contemporanei, e qualora dovesse considerare dati in modo assoluto e ovvio i fondamenti generali e obiettivi della sua esistenza ⋯

Morire di pensare

 ⋯ Ulisse, lacero, è riconosciuto dal suo vecchio cane Argos. 2800 anni fa, nell’Odissea , XVII, 301, Homer scrisse: Enoèsen Odyssea eggus eonta . Parola per parola: pensò a “Ulisse” in colui che stava avanzando verso di lui. La scena è incredibile perché nessun uomo ⋯

Cretino psicopatico

Egon Schiele ⋯ Più uno è un cretino psicopatico, più sente che il suo Dio collabora. ⋯

Amore puro e autentico

Dante Gabriel Rossetti Un esempio straordinario di desiderio mimetico si trova nel quinto canto dell’Inferno di Dante – nell’episodio di Paolo e Francesca. Come sappiamo, è Francesca a raccontare la storia del loro innamoramento. Francesca è la sposa del fratello di Paolo e inizialmente sembrano non essere ⋯

L’imminente distruzione della Terra

Egon Schiele ⋯ È importante e risaputo che le cose non sempre sono ciò che appaiono. Per esempio sul pianeta Terra gli uomini hanno sempre ritenuto di essere più intelligenti dei delfini. Sostenevano infatti che mentre loro avevano inventato un sacco di cose, come la ruota, New ⋯

La Madonna Sistina

Raffaelo Sanzio ⋯ Madonna Sistina E capisco di avere sempre usato con leggerezza una parola dalla potenza tremenda – immortalità -, di averla sempre confusa con la pur possente vitalità di alcuni capolavori dell’uomo. Nonostante la mia venerazione per Rembrandt, Beethoven e Tolstoj, mi è finalmente chiaro che di ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi