Archivi mensili:Aprile 2020

Solitudine dell’altro

Egon Schiele ⋯ Amare significa aver cura della solitudine dell’altro, senza mai pretendere di colmarla né conoscerla. ⋯

Le dune del mare

Chrys Roboras ⋯
Le cause di ogni avvenimento assomigliano alle dune del mare: una è preposta sempre all’altra, e l’ultima, presso la quale si potrebbe riposare, sta nell’infinito. ⋯

Non esiste una libertà istituzionale

Egon Schiele ⋯
La libertà è un’impresa privata. Non esiste una libertà istituzionale. Giorno dopo giorno ciascuno è solo e può essere libero in un modo o nell’altro, unicamente grazie alle proprie forze. E sempre per poco. ⋯

La vita come intermezzo

 ⋯
Il nomade ha un territorio, segue sentieri abituali, va da un punto ad un altro, non ignora i punti (punto d’acqua, di abitazione, di assemblea, ecc.). Ma la domanda è se solo è un principio o una conseguenza della vita nomade. In primo luogo, ⋯

Il Paese senza Errori

Egon Schiele ⋯ Street corner in Krumau
C’era una volta un uomo che andava per terra e per mare
in cerca del Paese Senza Errori.
Cammina e cammina, non faceva che camminare,
paesi ne vedeva di tutti i colori,
di lunghi, di larghi, di freddi, di caldi,
di così così: e ⋯

Portarsi l’altro dentro

 ⋯
Perfino una sola parola è di troppo quando è la vita che sta cambiando, molto di più che se siamo noi che cambiamo in essa. Quanto alla leggerezza del fardello, così dovrebbe essere ogni volta, che uomo e donna portino con sé ciò che ⋯

False scienze generate dall’idealismo

Egon Schiele ⋯
II secondo segno dal quale si possono riconoscere le false scienze generate dall’idealismo è che, partendo da quello che chiamano il “pensiero“, esse finiscono per concepire la verità come un’eccezione e l’errore come la regola. Hippolyte Taine ha reso un grande servizio ⋯

Necessita di appartenere ad una società

 ⋯
Questo libro o si ama o si odia perché parla di meritocrazia che mette l’ego dell’uomo e il suo egoismo come motore del progresso dell’umanità ma l’individualismo è preso di mira dai portavoce della collettività. La necessita di appartenere ad una società e di ⋯

La liberazione procede da noi stessi

Egon Schiele ⋯
La liberazione, se realmente ci sta a cuore, deve procedere da noi stessi: a nulla serve cercarla altrove, in un sistema già fatto o in qualche dottrina orientale. ⋯

Mercato del dolore

 ⋯ Che cos’è il successo di un uomo? Il punto d’incontro fra il dolore e la merceologia del medesimo. ⋯

L’intelletto e realtà conosciuta

Egon Schiele ⋯
La conoscenza di cui parla il realista è l’unione vissuta e sperimentata tra l’intelletto e una realtà conosciuta. Ecco perché una filosofia realistica ha sempre come referente questa realtà conosciuta senza la quale non ci sarebbe conoscenza. Le filosofie idealistiche, al contrario, partono dal ⋯

Cosa rende vivo un libro?

 ⋯
Quanto spesso si solleva questa domanda! La risposta, secondo me, è semplice. Un libro vive per l’appassionata raccomandazione che un lettore ne fa a un altro. Nulla può reprimere quest’impulso fondamentale dell’essere umano. A dispetto dell’opinione dei cinici e dei misantropi, è mia persuasione ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi