⋯ Turi Avola ⋯

[one_half last=”no”] Li tiro fuori al risveglio
dal fondo dei sogni.
La mia mano ha graffiato,
libera nell’oscurità.
A stento decifro i segni
[/one_half] [one_half last=”yes”] come iscrizioni runiche.
Mi sono inviata da sola
messaggi da un altro luogo.
E il mattino si rischiara
con la loro mancanza di chiarezza.
[/one_half]
Crediti
 • Blaga Dimitrova •
 • Pinterest • Turi Avola  •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Crouching Nude GirlSilenziosa luna
30% Giacomo LeopardiPoesieSchiele Art
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, Silenziosa luna? Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga Di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga Di mirar queste valli? Somiglia alla tu⋯

 ⋯ Sergio Villafuerte ⋯ Cerco la tua mano
29% José SaramagoPoesie
In fondo alla miniera più segreta, all’interno del frutto più distante, nel vibrare della nota più discreta, nella conchiglia più ritorta e risonante, nello strato più denso di pittura nella vena che nel corpo più ci sonda, nella parola che dica più dolce⋯

 ⋯ Le donne della mia generazione
25% Luis SepúlvedaPoesie
Le donne della mia generazione aprirono i loro petali ribelli non di rose, camelie, orchidee o altre piante di salottini tristi, di casette borghesi, di usanze stantie, ma di erbe pellegrine al vento. Perché le donne della mia generazione fiorirono per st⋯

 ⋯ Poesia dei doni
24% Jorge Luis BorgesPoesie
Ringraziare voglio il divino labirinto degli effetti e delle cause per la diversità delle creature che compongono questo singolare universo, per la ragione, che non cesserà di sognare un qualche disegno del labirinto, per il viso di Elena e la perseveranz⋯

 ⋯ La luce della luna
23% Jack KerouacPoesie
L’essenza è come l’assenza di realtà Proprio come l’assenza di non-realtà È sempre la stessa cosa. L’essenza è ciò che è la luce del sole Proprio come la luce della luna, Entrambe hanno luce,hanno forma, Entrambe hanno oscurità e vengono dopo: Entrambe ve⋯

 ⋯ Così trovammo l’alfabeto
19% Gesualdo BufalinoPoesie
L’amore fra noi lo inventammo come in una prigione due detenuti inventano un telegrafo di segni mediante battimenti sul muro, strofette canticchiate da una finestra all’altra, messaggi sibillini scritti su rotolini di carta. Così cercammo, così trovammo l⋯