Egon Schiele ⋯
Manifesto per l’esposizione delle opere di Schiele, alla Galleria Arnot di Vienna, effettuata nel 1915. Il tema della grandiosità è qui associato al tema della persecuzione, del martirio. L’artista si raffigura come un novello San Sebastiano, come un santo, che dona la sua vita per amore in un mondo dove l’amore non è accettato, dove prevale l’aridità del cuore, la chiusura delle menti, dove la vita è sentita come pericolo, in quanto destabilizza ogni equilibrio basato sulla conservazione del potere. A differenza dei quadri di San Sebastiano in cui generalmente il santo è rappresentato legato a un palo o a un albero, le braccia aperte ricordano Cristo in croce.

Crediti
 • Anna Maria Tocchetto •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
249% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Il Cristo morto
142% Fëdor DostoevskijFrammenti
Il quadro rappresentava il Cristo appena deposto dalla croce. Mi sembra che i pittori abbiano tuttora l’abitudine di rappresentare Cristo sulla croce, oppure nella deposizione, con un viso di bellezza straordinaria; essi cercano di conferirgli questa bell⋯
Il potere e l’onore
136% ArticoliGiuseppe TortoraPolitica
Quando penso a certi personaggi che hanno popolato le nostre aule parlamentari, non riesco a fare a meno di pensare ad una famosa scena del film «Totò a colori». In treno, in uno scompartimento del vagon-lit, il sospettoso Antonio Scannagatti, musicista i⋯
Nessuno mi uccide con l’inganno
100% LibriOmero di Chio
Allora io standogli accanto dissi al Ciclope tenendo con le mani una ciotola di nero: “su, bevi il vino, Ciclope, dopo aver mangiato la carne umana, perché tu sappia che bevanda è questa che alla nostra nave serbava. Te lo avevo portato in offerta, se mai⋯
Da Zarathustra a Khomeini
94% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯