Accettare il confine
Siamo definiti dalle linee
che decidiamo di attraversare
o di accettare come confine.

Crediti
 • Antonia Susan Byatt •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Ritratto di una ragazza sedutaL’amore vive al confine con l’odio
155% Michail BachtinSchiele Art
Tutto nel suo mondo vive esattamente al confine con il proprio contrario. L’amore vive al confine con l’odio, lo conosce e lo comprende, e l’odio vive al confine con l’amore e anch’esso lo comprende (l’amore-odio di Versilov, l’amore di Katerina Ivanovna ⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
134% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
 ⋯ Difesa dell’allegria
50% Mario BenedettiPoesie
Difendere l’allegria come una trincea difenderla dallo scandalo e dalla routine dalla miseria e dai miserabili dalle assenze transitorie e da quelle definitive difendere l’allegria come un principio difenderla dallo stupore e dagli incubi dai neutrali e d⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
42% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Irena Chrul ⋯ Muro di sostegno
41% Edmond JabèsPoesie
E se il muro fosse un foglio bianco? Muro di sostegno. Scendiamo i gradini di una scala su cui poco prima, e non senza sforzo, ci eravamo inerpicati. E se scrivere fosse questa discesa ancora impregnata, per noi, del ricordo della lenta salita che l’ha pr⋯
Egon Schiele ⋯ Le linee parallele
41% Schiele ArtVladimir Nabokov
Se le linee parallele non si incontrano non è perché non possono incontrarsi, ma perché hanno altro da fare. L’arte di Gogol’, così come si dischiude nel Cappotto, suggerisce che linee parallele non solo possano incontrarsi, ma possano anche avanzare con ⋯