Egon Schiele ⋯
L’amore è l’emozione che costituisce il dominio dei comportamenti in cui l’operazionalità dell’accettazione dell’altro è data come un altro legittimo in coesistenza.

Crediti
 • Humberto Maturana •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ I tuoi valori diventano il tuo destino
54% Mahatma GandhiSchiele Art
Mantieni i tuoi pensieri positivi, perché i tuoi pensieri diventano parole. Mantieni le tue parole positive, perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti. Mantieni i tuoi comportamenti positivi, perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudin⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
43% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Egon Schiele ⋯ Mother with two childrenL’amore significa sposarsi?
35% Alain BadiouSchiele Art
Le fiabe non ci dicono molto, non è così? Nelle fiabe la conclusione recita: Si sposarono ed ebbero molti bambini. D’accordo, ma l’amore significa sposarsi? Significa avere molti bambini? Si tratta di una spiegazione insufficiente e stereotipata. L’idea c⋯
Egon Schiele ⋯ L’accettazione di tutto ciò che è
33% Khalil GibranSchiele Art
Il vero amore non è né fisico né romantico. Il vero amore è l’accettazione di tutto ciò che è, è stato, sarà e non sarà. Non è detto che le persone che hanno il meglio di tutto siano più felici, sono più felici le persone che riescono a trarre il meglio d⋯
Egon Schiele ⋯ Dove si realizza l’arte
31% Abhynaya DarpanaPoesieSchiele Art
Dove va la mano là seguono gli occhi Dove guardano gli occhi là si dirige la mente Dove posa la mente là nasce l’emozione Dove palpita l’emozione là si realizza l’essenza dell’arte.
Egon Schiele ⋯ Cortesia e buone maniere
31% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Il bisogno di società, che scaturisce dal vuoto e dalla monotonia della propria interiorità, spinge gli uomini l’uno verso l’altro; le loro molteplici repellenti qualità e i loro difetti insopportabili, però, li respingono di nuovo l’uno lontano dall’altr⋯