Ceslovas Cesnakevicius ⋯
La superbia affonda le sue radici nel nucleo più profondo della natura dell’uomo, sempre teso alla ricerca e all’affermazione della sua identità.
L’identità, ognuno lo sa, non è qualcosa che si elabora al proprio interno in condizioni di completo isolamento, ma è qualcosa che ciascuno negozia nel rapporto con gli altri, da cui attende il riconoscimento.
Il bisogno di riconoscimento, ci ricorda Hegel, è così forte nell’uomo da spingerlo persino a rischiare la vita in una lotta mortale, non come fanno gli animali per il cibo, il riposo, la sicurezza, ma perché gli altri lo riconoscano.
Chi non mette in gioco la propria vita sceglie la via della sottomissione e quindi la condizione del servo; chi invece rifiuta la sottomissione rischia la morte per salvaguardare quel tratto tipico dell’uomo che è la rivendicazione del valore di sé.

Crediti
Similari
 ⋯ Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
133% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Ugo de CesareBisogno di identità e di sicurezza
93% Luigi PecchioPsicologia
Non solo ci riconosciamo negli altri e mediante gli altri attraverso i meccanismi dell’identificazione già noti, ma, prima ancora, dobbiamo essere in grado di individuare noi stessi e quindi l’essenza della nostra personalità attraverso un sistema che per⋯
 ⋯ Basi neurologiche della coscienza
78% ArticoliAutori VariNeuroscienze
Spesso non siamo consapevoli di quelle che sono le ragioni e le cause del nostro comportamento; più indaghiamo nei meandri della mente, più ci si accorge di quanto sia importante e potente il nostro inconscio. L’inconscio, come parte più intima di noi ste⋯
 ⋯ Dall’inconscio al comportamento
67% ArticoliLuciano MecacciPsicologia
Nel primo decennio del Novecento si diffuse la psicologia come scienza sperimentale, come indagine di laboratorio, cioè, una metodologia fondata sull’uso del metodo dell’introspezione. A partire da dati raccolti dai racconti si procedeva a scrivere com’er⋯
Tra neuroscienze, psicologia e letteratura, la nascita di unIl cervello raccontato
49% ArticoliNeuroscienzePaolo Pecere
Il rapporto tra l’attività cerebrale e l’identità di una persona è un tema attualissimo, che fin dalle sue prime formulazioni moderne ha messo in questione il ruolo della narrazione: come può collegarsi l’operare dei miliardi di neuroni che compongono il ⋯
 ⋯L’origine della vita
49% ArticoliEduard PunsetNeuroscienze
È curioso. Siamo abituati a una storia della vita in cui, la sua origine, si ricostruisce con la comparsa di animali e piante; i batteri, invece, sono stati bollati come germi elementari. Non erano né animali né piante, ma questi germi hanno camminato da ⋯