Egon Schiele ⋯ Bildnis Eduard Kosmack
Cent’anni di solitudine è il primo romanzo che cercai di scrivere, a 17 anni, e con il titolo di “La casa”, e che abbandonai poco tempo dopo perché mi stava troppo grande. Da allora non smisi di pensarci, di cercare di vederlo mentalmente, di cercare il modo più efficace per raccontarlo, e posso dirti che il primo paragrafo non ha una virgola di più né una virgola di meno del primo paragrafo scritto vent’anni fa. Quando uno ha una cosa che lo perseguita, gli si costruisce da sola nella testa per molto tempo e il giorno che esplode bisogna sedersi davanti alla macchina per scrivere o si corre il rischio di impiccare la propria moglie.

Crediti
 • Plinio Apuleyo Mendoza •
 • Gabo. Cartas y recuerdos •
  • Traduzione di Luis E. Moriones •
 • SchieleArt •  Bildnis Eduard Kosmack • 1910 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Madchenkopf - Frau SohnLa cosa più difficile di scrivere un romanzo
66% Plinio Apuleyo MendozaSchiele Art
La cosa più difficile è il primo paragrafo. Ma prima di provarci, bisogna conoscere la storia bene come se fosse un romanzo che uno ha già letto e che è capace di sintetizzare in una cartella. Non troverei strano che ci si metta un anno per scrivere il pr⋯
⋯ Egon Schiele ⋯Paura inconscia
52% Schiele ArtVasilij Grossman
– Devi capire, – diceva suo padre – che la gente non si preoccupa per il fatto che la macchina diventerà uguale all’uomo o addirittura migliore di lui. Nessuno se ne ha a male e nessuno se ne spaventa. Non fa paura, l’uguaglianza fra uomo e macchina. A fa⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of the PainterNessuno mostrerà di volere qualcos’altro
35% FilosofiaPlatoneSchiele Art
E così evidentemente sin da quei tempi lontani in noi uomini è innato il desiderio d’amore gli uni per gli altri, per riformare l’unità della nostra antica natura, facendo di due esseri uno solo: così potrà guarire la natura dell’uomo. Dunque ciascuno di ⋯
Egon Schiele ⋯ Donna seduta con un corsetto e stivaliIperbole dell’esistenza
34% Giorgio ManganelliSchiele Art
Supponiamo che, ad un certo momento, una persona che sta scrivendo una lettera ad un’altra persona – il sesso o i sessi sono irrilevanti – abbia il sospetto, o forse semplicemente s’accorga di essere lievemente ubriaco. No, non si tratta di ubriachezza mo⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of Arthur RoesslerL’ordine nasce dalla comprensione del disordine
33% Jeanne de SalzmannSchiele Art
Se desidero conoscere me stesso, è necessario prima di tutto che la mia mente sia capace di osservare senza distorsioni. Devo convincermi delle deviazioni che mi impediscono di osservare me stesso: questo tipo di osservazione è l’inizio della conoscenza d⋯
Egon Schiele ⋯ Era strano vedere tutta quella bella gente
32% Schiele ArtTiziano Terzani
Mezzogiorno, New York. Ce la faccio appena a sedermi a scrivere due righe. Ancora una giornata dura, ma – credimi – pacifica. Comincio a capire come debbono soffrire gli altri, quelli a cui la chemio arriva nel profondo e non trovano la pace che io ho la ⋯