Egon Schiele ⋯

Il mio pensiero è rimasto innamorato di Fotis: innamorato in quel modo evoluto, reso intensissimo proprio da quel distacco e non ingestione e non impossessamento, punto più alto finora dell’evoluzione dell’amore nella specie. Amare con amicizia, e con il senso delle proporzioni in un principio di realtà, questo è il segreto che disvelo per oggi al mondo perché impari a stare meglio nella sua pelle senza sbranare quella dei mondi limitrofi cui si accosta e attracca. La conquista si fa restando al proprio posto: ogni volta che ti viene l’impulso di invadere per annettere, datti una martellata in una tempia. Non funziona mai la prima volta, ma alla lunga sì. Amare con amicizia comporta tenere conto proprio di ciò che si tende a escludere dalle relazioni cosiddette intime e che mina l’intensità vera e la durata: comporta la coscienza che il tuo partner, come te, è un soggetto politico paritario, spesso umiliato e abbassato dalle circostanze. Tutto il resto sono stucchevoli tiritere per addossare a altri le proprie nevrosi. La passione d’amore più passionale non è niente senza questa mutua consapevolezza politica di sé e di ogni altro, non fa differenza se sta con te da anni o se con te ci sta da un’ora.

Crediti
 • Aldo Busi •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Nudo di madre
71% Aldo BusiArticoli
 Io sono lo Scrittore, non sono un uomo. Se fossi un uomo sarei già Unabomber da un bel po’ e senza neppure uscire dall’ambito del focolare. Il vero oggetto (l’opera) e il vero soggetto ( lo Scrittore) della letteratura della modernità risiedono nell’auto⋯
Egon Schiele ⋯ Fonte delle gioie della vita
50% Hermann HesseSchiele Art
Quanto più invecchiavo, quanto più insipide mi parevano le piccole soddisfazioni che la vita mi dava, tanto più chiaramente comprendevo dove andasse cercata la fonte delle gioie della vita. Imparai che essere amati non è niente, mentre amare è tutto, e se⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
50% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Egon Schiele ⋯ Self-PortraitIl mio discorso su Amore
48% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Ciascuno di noi è dunque come un contrassegno d’uomo, tagliato com’è, a somiglianza delle sogliole, da uno in due; e cerca quindi sempre il contrassegno a lui corrispondente. Ora, tutti quegli uomini che sono frazione del sesso comune, quello che allora s⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
43% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Alain Louiset ⋯ Vacche amiche
41% Aldo BusiArticoli
Un amico che non ti apre gli occhi sulle sabbie mobile dell’equilibrio raggiunto grazie ai tanti rami morti da cui penzoli come un imminente impiccato aggrappato con tutte le forze dei tuoi pugni al nodo scorsoio per trattenerne lo strappo finale che amic⋯