Vàclav Havel e Lou Reed
La parola è un fenomeno misterioso, dai molti significati, ambivalente.
Può essere raggio di luce nell’impero del buio, come ebbe a dire una volta Belinskij dell’Uragano di Ostrovskij, ma può anche essere freccia mortale. Peggio ancora: può essere un momento questa e un momento quello, può addirittura essere le due cose nello stesso tempo!
Come fu, veramente, la parola di Marx? Ha illuminato tutta la faccia nascosta dei meccanismi sociali, oppure fu soltanto l’apparentemente innocuo embrione originario di tutti i successivi orribili Gulag? Non lo so, ma è più probabile che fu le due cose insieme…
Come fu, veramente, la parola di Lenin? Liberatrice o, al contrario, illusoria, pericolosa ed infine soggiogante? Gli interessati alla storia del comunismo tutt’oggi litigano a proposito ed è indubbio che litigheranno ancora a lungo. Personalmente, di quella parola ho colto soprattutto un aspetto: che era sempre biliosa.

– Questa citazione è tratta dal testo inviato da Vàclav Havel, allora prigioniero in patria, in occasione del premio conferitogli alla Fiera di Francoforte nell’autunno dell’89.

Crediti
 • Vàclav Havel •
 • Pinterest •  Vàclav Havel e Lou Reed •  •

Similari
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
187% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
 ⋯ Vogliate essere liberi, e lo sarete!
121% Michail BakuninPolitica
Cari compagni, vi ho detto la volta scorsa che due grandi avvenimenti storici avevano fondato la potenza della borghesia: la rivoluzione religiosa del sedicesimo secolo, conosciuta col nome di Riforma, e la grande Rivoluzione politica del secolo scorso. Ho⋯
Diego Rivera ⋯ Frozen AssetsTeoria politica
82% Andrea ScarabelliArticoliPolitica
Uno dei tratti del nostro disgraziato tempo consiste nella facilità con cui si dispensano etichette, a intellettuali così come a correnti e fenomeni politici. Di destra o di sinistra, populisti o elitisti, progressisti o conservatori… Nella realtà dei fat⋯
Delcy RodríguezConsiglio Permanente dell’OSA
70% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
 ⋯ La CIA e la controrivoluzione in Venezuela
65% Atilio A. BorónPolitica
La società capitalista ha come uno dei suoi tratti principali l’opacità. Se nei vecchi modi di produzione precapitalistici l’oppressione e lo sfruttamento dei popoli saltava all’occhio e persino acquisiva un’espressione formale e istituzionale in gerarchi⋯
 ⋯ Il potere e l’onore
53% ArticoliGiuseppe TortoraPolitica
Quando penso a certi personaggi che hanno popolato le nostre aule parlamentari, non riesco a fare a meno di pensare ad una famosa scena del film «Totò a colori». In treno, in uno scompartimento del vagon-lit, il sospettoso Antonio Scannagatti, musicista i⋯