Il sole sempre abbassa i raggi
Con questo termine intendo le condotte mentali e fisiche basate sull’esercizio, con le quali gli esseri umani delle culture più svariate hanno tentato di ottimizzare il loro status immunitario sia cosmico sia sociale, dinnanzi a vaghi rischi per la propria vita e a profonde certezze di morire.

Nella sfera umana esistono almeno tre sistemi immunitari, i quali, sovrapponendosi l’uno all’altro, cooperano in un profondo intreccio reciproco e si integrano in termini funzionali:
oltre al sostrato biologico ampiamente automatizzato e indipendente dalla coscienza, sono andati formandosi nell’essere umano, nel corso della sua evoluzione mentale e socioculturale, due sistemi integrativi finalizzati al trattamento preventivo delle lesioni:
da un lato, le pratiche socioimmunologiche, in particolare quelle di tipo giuridico e solidaristico, ma anche militare, con le quali gli esseri umani che vivono in “società” risolvono le loro controversie con aggressori lontani ed estranei e con elementi oltraggiosi o nocivi vicini.
Dall’altro lato, le pratiche simboliche ovvero psicoimmunologiche, con l’ausilio delle quali, fin dai tempi antichi, gli esseri umani riescono a far fronte più o meno bene alla loro vulnerabilità dovuta al destino, inclusa la mortalità, attraverso misure di prevenzione immaginaria e di equipaggiamento mentale.

Crediti
 • Peter Sloterdijk •
 • Devi cambiare la tua vita •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ La beatitudine notturna di essere grande senza essere qualcosa
71% ArticoliPeter Sloterdijk
Il soggetto in via di formazione chiamato nogetto per la sua irriducibilità ai campi sia della soggettività sia dell’oggettualità prova delle esperienze che condizioneranno tutta la sua vita cosciente: l’inclusione nel corpo materno condivisa con la place⋯
William Russell Flint ⋯ Le morte DarthurL’uomo è l’essere pontificale
53% FrammentiPeter Sloterdijk
Il passaggio dalla natura alla cultura, e viceversa, è sempre stato aperto. Esso conduce sopra un ponte facilmente percorribile: la vita incentrata sull’esercizio. Gli esseri umani si sono impegnati a costruire questo ponte fin da quando sono comparsi. Di⋯
Egon Schiele ⋯ Discorso generale sull’essere umano
49% Peter SloterdijkSchiele Art
Uno studio dedicato all’antropologia dell’esercizio non può essere condotto, per ragioni interne, senza schierarsi e senza partigianeria. Ciò dipende dalla circostanza per cui ogni discorso sull’essere umano oltrepassa prima o poi i confini della semplice⋯
Egon Schiele ⋯ Die quelleGli individualisti anarchici considerati come ‘una specie’
47% Emile ArmandPoliticaSchiele Art
Ora, è appunto questo che non vuole l’individualista anarchico. Egli non intende essere schiavo della sociabilità imposta, più di quanto intenda mettersi sotto il giogo della solidarietà forzata. Egli potrà associarsi ai suoi compagni, agli individualisti⋯
Egon Schiele ⋯ The LyricistNon voglio fare l’Imperatore
47% Charlie ChaplinSchiele Art
Mi dispiace, ma io non voglio fare l’Imperatore: non è il mio mestiere; non voglio governare né conquistare nessuno. Vorrei aiutare tutti, se possibile: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere⋯
Egon Schiele ⋯ DevotionIndividui spiritualmente creativi
43% Peter SloterdijkSchiele Art
Nel distinguere tra loro le pratiche ascetiche, Nietzsche collocò da un lato la variante sacerdotale, da lui radiografata con sguardo malevolo, e dall’altro lato, nettamente separate, le regole disciplinari degli individui spiritualmente creativi, filosof⋯