Egon Schiele  ⋯ Mime van Osen

Che straordinario destino il suo: appartiene a un sonno più vitale della vita stessa, un sogno che annulla il mondo.


Crediti
 • Angela Carter •
 • Notti al circo •
 • SchieleArt •  Mime van Osen • 1910 •

Similari
Egon Schiele ⋯ L’asino
113% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A volte sogno che Mario Santiago viene a prendermi con la sua motocicletta nera. Ci lasciamo alle spalle la città e man mano che le luci vanno sparendo Mario Santiago mi dice che si tratta di una moto rubata, l’ultima moto rubata per viaggiare attraverso ⋯
Egon Schiele ⋯Standing Girl with a Transparent DressAggettivo unito a una cosa impossibile
68% Danilo KišSchiele Art
Tutto quello che mi restava nella coscienza era l’impressione di un incubo, tutto quello che potevo formulare in maniera sensata era una sola e unica parola: GRANDE, un aggettivo unito a una cosa impossibile, a un concetto che non si lasciava identificare⋯
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
57% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯
Egon Schiele ⋯ Self-portraitChi vuole la vita vuole anche la morte
54% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Per la volontà di vivere la vita è sempre certa, giacché non è altro che quella stessa volontà, o piuttosto solo il suo specchio. Quella volontà non deve temere la morte, giacché la morte è solo qualcosa che appartiene alla vita, che ha il suo polo oppost⋯
Egon Schiele ⋯ I cani romantici
52% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A quel tempo avevo venti anni ed ero pazzo. Avevo perduto un paese ma mi ero costruito un sogno. E possedendo quel sogno tutto il resto non aveva importanza. Né lavorare né pregare né studiare fino a notte fonda insieme ai cani romantici. Quel sogno dimor⋯
Painting on the photography by Egon SchieleLa cenere è il cadavere della legna
51% Emanuele SeverinoFilosofiaSchiele Art
Ho sempre usato per chiarire un poco queste affermazioni la metafora della legna e della cenere: la legna sta al vivente come la cenere sta al cadavere. La cenere è il cadavere della legna. Ma quando si esperisce la cenere, non si esperisce l’annientament⋯