Moglie dell'artista
O nulla, eternità, passato, abissi orrendi,
che cosa fate voi dei giorni che inghiottite?
Ci ridarete gli attimi estatici, stupendi
che spietati rapite?

Crediti
 • Alphonse de Lamartine •
 • Le Lac •
 • 1820 •
 • SchieleArt •  Moglie dell'artista • 1917 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Che cosa è dunque il tempo?
44% San AgostinoSchiele Art
Se nessuno me ne chiede, lo so bene: ma se volessi darne spiegazione a chi me ne chiede, non lo so: così, in buona fede, posso dire di sapere che se nulla passasse, non vi sarebbe il tempo passato, e se nulla sopraggiungesse, non vi sarebbe il tempo futur⋯
 ⋯ È dove ci troviamo
40% Joseph John CampbellPoesie
L’eternità non è qualcosa che ha da venire. L’eternità non è nemmeno un lungo periodo di tempo. L’eternità non ha niente a che vedere con il tempo. L’eternità è la dimensione del qui e ora che viene esclusa dal pensiero che si muove entro i termini tempor⋯
Egon Schiele ⋯ La candela dal giudice in toga
34% Egon SchieleSchiele Art
24 giorni sono stato in prigione! Ventiquattro giorni o cinquecentosettantasei ore! Un’eternità! L’indagine si è sgonfiata miseramente, ma io ho sofferto come un cane, in modo indicibile. Sono stato terribilmente punito senza condanna. Nel corso del dibat⋯
Egon Schiele ⋯ Tote MutterSogni privati al respiro di una madre
34% Schiele ArtSilvana Stremiz
Che sarà di Te ora? Ora che hai aperto gli occhi ora che la realtà si affaccia ora che non troverai più figli a far sorridere i tuoi giorni. Avrai ancora la forza di respirare, di trovare ragioni per cui non mollare? Riuscirà il dolore a trovare pace, il ⋯
Francesca Woodman ⋯ Segno dell’eternità
33% FotografiaPoesieRabindranath Tagore
Era un giorno in cui non mi ero preparato per riceverti. Entrando nel mio cuore come un qualsiasi non invitato sconosciuto, imprimesti il segno dell’eternità agli attimi fuggenti della mia vita.
Egon Schiele ⋯ Contemplazione del passato
33% Carl Gustav JungPsicologiaSchiele Art
Poiché si diventa spietati, è bene distaccarsi dalla contemplazione del passato per non rimanere vittime della rassegnazione che produce malinconia. Il compito è di continuare a vivere con lo sguardo rivolto al futuro affinché si porti a compimento il pro⋯