Skip to main content

Mosche al sangue

 ⋯
Mio caro d’Artagnan, – aggiunse con una lieve inflessione di amarezza nella voce, – credetemi, nascondete con cura le vostre ferite quando ne avrete. Il silenzio è l’ultima gioia degli infelici; guardatevi dal mettere chicchesia sulle tracce dei vostri dolori, i curiosi succhiano le ⋯
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi