Cesare Pavese

È stato uno scrittore, poeta, saggista e traduttore italiano. Fonte: Le-citazioni.it

L’amore è come la grazia di Dio

 ⋯ Cara Pierina, ho finito per darti questo dispiacere, o questa seccatura, ma credi non potevo far altro. Il motivo immediato è il disagio di questa rincorsa dove, non ballando e non guidando, resto sempre perdente, ma c’è una ragione più vera. Io sono, come ⋯

Vorresti perdere la memoria?

Bryan Durushia ⋯
Provando dolore costantemente hai imparato a conviverci, hai creato un chip nella tua mente in grado di cancellare tutto ciò che ti ha creato dispiaceri. È come se resettassi i ricordi per qualche tempo, ma durante il più profondo silenzio arriva qualcuno che ti ⋯

Non prendersela con la sorte

Egon Schiele ⋯
Il problema non è la durezza della sorte, poiché tutto quello che si desidera con bastante forza, si ottiene. Il problema è piuttosto che ciò che si ottiene disgusta. E allora non deve mai accadere di prendersela con la sorte, ma con il proprio ⋯

Grandi ripugnanze

 ⋯
Il mito greco insegna che si combatte sempre contro una parte di sé, quella che si è superata, un antico se stesso. Si combatte soprattutto per non essere qualcosa, per liberarsi. Chi non ha grandi ripugnanze, non combatte. ⋯

Affetti sacri

 ⋯ Tutti gli “affetti più sacri” non sono che una pigra abitudine. ⋯

Quelle che non ci si può fidare

Vladimir Volegov ⋯
Una donna che non sia una stupida, presto o tardi, incontra un rottame umano e si prova a salvarlo. Qualche volta ci riesce. Ma una donna che non sia una stupida, presto o tardi trova un uomo sano e lo riduce a rottame. Ci ⋯

Sei come la terra

 ⋯  ⋯

Effetto della passata vita del discepolo

Egon Schiele ⋯ Il guardiano lo deve ammonire di non procedere oltre, se non sente in sé la forza di soddisfare le richieste contenute nel discorso su citato. Per quanto orribile possa essere la figura del guardiano, essa tuttavia è soltanto l’effetto della passata vita del ⋯

Ciò che non vorremmo sentire… piuttosto continuare a morire…


Quella notte, a Oakland, andai a fumare una sigaretta sul’erba, lontano dalla strada dove passavano le macchine, sul ciglione vuoto. Non c’era luna ma un mare di stelle, tante quante le voci dei rospi e dei grilli. Quella notte, se anche Nora si fosse ⋯

La guerra finisce per i morti

Egon Schiele ⋯ Russian Prisoner of War
Io non credo che possa finire. Ora che ho visto cos’è guerra, cos’è guerra civile, so che tutti, se un giorno finisse, dovrebbero chiedersi: – E dei caduti che facciamo? perché sono morti? – Io non saprei cosa rispondere. Non adesso, almeno. Né mi ⋯

Origine dei peccati

⋯ Franco Girosi ⋯ L’origine di tutti i peccati è il senso d’inferiorità – detto altresì ambizione. ⋯

Devo soffrire dell’altro?

⋯ Moritz Aust ⋯ Ancora oggi mi chiedo perché quei tedeschi non mi aspettarono alla villa mandando qualcuno a cercarmi a Torino. Devo a questo se sono ancora libero, se sono quassù. Perché la salvezza sia toccata a me e non a Gallo, non a Tono, non a ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi