Elias Canetti

Il poeta vive di esagerazioni

Egon Schiele ⋯ Il poeta vive di esagerazioni e si fa conoscere per mezzo di fraintendimenti. ⋯

La morte è falsa

Egon Schiele ⋯
Quando ogni cosa è vissuta fino in fondo non c’è morte né rimpianto e neppure una falsa primavera.
Non basta dire che tutto è morte.
Naturalmente tutto è morte.
Ma occorre anche dire che – pur senza speranze, a quanto sembra – ci opponiamo ⋯

Darwinismo capovolto

Egon Schiele ⋯ E se quelli che rimangono fossero sempre i peggiori?
Darwinismo capovolto. ⋯

Le onde sono innumerevoli

Egon Schiele ⋯ Akt self
Il mare è molteplice, è in movimento, ha una sua profonda coesione. La sua molteplicità è nelle onde: molteplici onde lo costituiscono. Le onde sono innumerevoli; chi si trova sul mare è circondato da esse per ogni dove. L’omogeneità del loro movimento non apre ⋯

I buoni amici

Egon Schiele ⋯ Leggendo i grandi autori di aforismi si ha l’impressione che si conoscano tutti bene fra loro. ⋯

Trionfo della morte

Egon Schiele ⋯ Reclining woman
…ma subito dopo mi trovai inaspettatamente davanti – sento ancora oggi lo shock – Il trionfo della morte. Centinai di morti, di scheletri, attivissimi scheletri, sono occupati a trascinare con sé un numero altrettanto grande di uomini vivi: sono figure d’ogni genere, in massa ⋯

Perché vuoi sempre spiegare?

 ⋯
Perché vuoi sempre scoprire che cosa c’è dietro? E più dietro ancora, sempre e solo dietro? Come sarebbe una vita limitata alla superficie? Serena? E sarebbe da disprezzare solo per questo? Forse c’è molto di più alla superficie – forse è tutto falso ciò ⋯

Una puntura velenosa

 ⋯
Può essere una cosa da poco, un’arachide, una radice, una minuscola pietra, una puntura velenosa, un odore nuovo, un suono inesplicabile, o anche una linfa oscura che si spinge lontano: quando egli ha il coraggio e l’accortezza di destarsi dalla prima vertigine di paura ⋯

L’amore non ha morale

Egon Schiele ⋯ La grandezza dell’amore sta soprattutto nel fatto che in esso tutti i diritti sono sospesi. ⋯

Il frutto del fuoco

Egon Schiele ⋯
Anche là dava nell’occhio, era la figura più esotica di quell’uditorio. Poiché sedeva sempre in prima fila, certamente Karl Kraus l’aveva notata. Mi sorpresi a domandare quale impressione ne avessi lui. Non applaudiva mai, neppure questo poteva essergli sfuggito. Ogni volta era là, allo ⋯

La fluente verità

Jeff Greenberg  ⋯ Sole che sorge tra fili d'erba La verità è un mare di fili d’erba che si piegano al vento; vuol essere sentita come movimento, assorbita come respiro. ⋯

Ragione critica

Egon Schiele ⋯ L’incerto dovrebbe essere il vero regno del pensare. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi