Epittèto di Ierapoli

Colpa dei propri mali

Egon Schiele ⋯ Incolpare gli altri dei propri mali
è tipico di chi non ha educazione
filosofica; chi l’ha intrapresa incolpa
se stesso; chi l’ha completata non
incolpa né gli altri né se stesso. ⋯

Giudizio di valore

Egon Schiele ⋯
Ricordati, quello che ti offende non è colui che ti ingiuria, né colui che ti colpisce, ma il tuo giudizio che ti fa pensare che queste persone ti oltraggiano. Perciò quando qualcuno ti irrita, sappi che è il tuo giudizio di valore a irritarti. ⋯

Vogliamo quello che non c’è

Egon Schiele  ⋯ Portrait eines Mannes
Quando siamo invitati ad un banchetto, prendiamo quel che c’è e se uno domandasse al padrone di casa che, invece di quello che c’è, gli venga servito del pesce o dei dolci, parrebbe uno stravagante. Tuttavia, nella vita, vogliamo dagli dei quello che non ⋯

Vogliamo quello che manca

Egon Schiele ⋯ Meloni Quando siamo invitati ad un banchetto, prendiamo quel che c’è e se uno domandasse al padrone di casa che, invece di quello che c’è, gli venga servito del pesce o dei dolci, parrebbe uno stravagante. Tuttavia, nella vita, vogliamo dagli dei quello che non ⋯

Non avere più nemici

 ⋯
Ricordati dunque che, se credi che le cose che sono per natura in uno stato di schiavitù siano libere e che le cose che ti sono estranee siano tue, sarai ostacolato nell’agire, ti troverai in uno stato di tristezza e di inquietudine, e rimprovererai ⋯

La vera saggezza

Egon Schiele ⋯ Gli eremiti Accusare gli altri delle proprie disgrazie è conseguenza della nostra ignoranza; accusare se stessi significa cominciare a capire; non accusare né sé, né gli altri, questa è vera saggezza. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi