L’albero m’è penetrato nelle mani

⋯ Leanne Surfleet ⋯ ⋯

Canti Pisani

Egon Schiele ⋯ Knieende Mädchen
Quello che veramente ami
rimane, il resto sono scorie
Quello che veramente ami
non ti sarà strappato
Quello che veramente ami
è la tua vera eredità. ⋯

Schiuma di Afrodite

Egon Schiele ⋯ La bellezza è una tirata di fiato fra due cliches ⋯

Cessare di essere con la parola

Egon Schiele ⋯ Meditation
Nella ricerca di se stessi si brancica, si trova qualche verità apparente. Si dice: io sono questo, quello o quell’altro, e appena pronunciate le parole si cessa di essere quella cosa. ⋯

L’indefinizione del sé

Egon Schiele ⋯ Triple Self-Portrait Nella ricerca di se stessi si brancica, si trova qualche verità apparente. Si dice: io sono questo, quello o quell’altro, e appena pronunciate le parole si cessa di essere quella cosa. ⋯

Tortura della solitudine

Egon Schiele ⋯ Torse en chemise verte, en train de marcher Ogni arte inizia nell’insoddisfazione fisica (o nella tortura) della solitudine e della parzialità. ⋯

Violette trascorse dal vento

 ⋯
L’albero m’è penetrato nelle mani,
La sua linfa m’è ascesa nelle braccia,
L’albero m’è cresciuto nel seno –
Profondo,
I rami spuntano da me come braccia.
Sei albero,
Sei muschio,
Sei violette trascorse dal vento –
Creatura – alta tanto – tu sei,
E ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi