Friedrich Nietzsche

Pensatore che ha condizionato il corso di gran parte dell’Ottocento e sicuramente di tutto il Novecento, Friedrich Wilhelm Nietzsche nasce il 15 ottobre 1844 in un piccolo villaggio della Sassonia prussiana. Figlio di un pastore protestante, il piccolo Friedrich viene cresciuto in un’atmosfera carica di sentimento religioso, seppur stemperato dalla mitezza tipica dell’approccio riformato.

Storia e critica

 ⋯  ⋯
Ma è probabile che quasi tutti, ad un esame rigoroso, si sentano talmente disgregati dallo spirito critico-storico della nostra cultura, da concepire come credibile l’esistenza passata del mito forse solo per via erudita, mediante la mediazione di astrazioni. Senza mito, però ogni civiltà perde ⋯

Gli uomini sublimi

  ⋯
Silenzioso è il fondo del mio mare: chi indovinerebbe che vi si nascondono bizzarri mostri?
Inalterabile è la mia profondità: ma essa risplende di enigmi e di risa a fior d’onda.
Un sublime, vidi oggi, un solenne, un penitente dello spirito: oh, quanto rise ⋯

L’inganno universale e l’illusionismo nel campo del cosiddetto miglioramento morale

Karla Ortiz ⋯ Disegno Matita Iperrealista Surreale Karla Ortiz ⋯ FablehatchNoi non crediamo che un uomo diventi un altro se non lo è già, ossia se non è già, come avviene abbastanza spesso, una molteplicità di persone, o almeno di rudimenti di persone. In questo caso si ottiene che un altro personaggio venga in ⋯

Per combattere il determinismo

  ⋯ Dal fatto che una cosa avvenga regolarmente e in modo calcolabile non segue che avvenga necessariamente. Se una quantità di energia si definisce e si comporta in ogni caso determinato in un’unica maniera, ciò non significa che si tratti di una “volontà non  ⋯

Amare nell’altro

Egon Schiele ⋯ Madre e Figlia Di solito la madre, più che amare il figlio, si ama nel figlio. ⋯

Godimenti grossolani

 ⋯
[..]Non vorrei alla fine che passasse sotto silenzio la cosa più importante: da tali abissi, da tale grave malanno, anche dal malanno del grave sospetto, si torna indietro rinati, con la pelle cambiata, più suscettibili, più maliziosi, con un gusto più sottile per la ⋯

Le stupidità inestirpabili

Willy Verginer ⋯ Per la critica degli ideali — Iniziare questa critica abolendo la parola “ideale”; perciò: critica delle cose desiderabili. Pochissimi vedono chiaramente che cosa racchiude in sé il punto di vista della desiderabilità: ogni “dovrebbe essere così ma non è”, o magari “avrebbe dovuto essere ⋯

Ultima volontà

 ⋯
Morire così,
come un giorno lo vidi morire –,
l’amico, che saette e sguardi divinamente gettò
nella mia oscura giovinezza.
Sventato e profondo,
danzatore nella battaglia –,
tra guerrieri il più sereno,
tra vincitori il più arduo,
un destino ritto sul suo destino,
duro, ⋯

La faccia mostra la realtà

Egon Schiele ⋯ Si mente certo con la bocca; ma con la faccia che allora si fa si dice pur sempre la verità. ⋯

La propria cattiva coscienza

Egon Schiele ⋯ Freu in violette strumpfen Ciò che sappiamo di noi stessi e che conserviamo nella memoria è meno decisivo di quanto si creda per la felicità della nostra vita. Un giorno ci capita addosso quello che gli altri sanno ( o credono di sapere ) di noi; e allora ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi