George Orwell

La libertà intellettuale

Egon Schiele ⋯
La libertà intellettuale è una tradizione profondamente radicata, senza la quale è improbabile che esisterebbe la nostra cultura specificatamente occidentale. ⋯

Mancanza di colore

Egon Schiele ⋯ E sebbene splendesse il sole e il cielo fosse di un azzurro vivo, sembrava che non vi fosse colore nelle cose. ⋯

L’arbitrarietà dei valori indotti

 ⋯
Sapere e non sapere; credere fermamente di dire verità sacrosante mentre si pronunciavano le menzogne più artefatte; ritenere contemporaneamente valide due opinioni che si annullano a vicenda; sapendole contraddittorie fra di loro e tuttavia credendo in entrambe, fare uso della logica contro la logica; ⋯

Big brother is watching you

Egon Schiele ⋯ Self-Portrait in shirt
«Non ci limitiamo a distruggere i nostri nemici, noi li cambiamo. Capisci cosa intendo dire con queste parole?» O’Brien accennò un sorriso: «… Non ho forse detto che siamo diversi dai persecutori del passato? Non ci accontentiamo dell’obbedienza negativa, e meno che mai di ⋯

Metodo basico di società

 ⋯
Senza dubbio, era possibile immaginare una società, in cui la ricchezza, nel senso dei beni personali e di lusso, fosse equamente distribuita, e che il potere continuasse a stare in mano ad una piccola minoranza di una casta privilegiata. Ma in pratica una tale ⋯

Le masse oppresse

Egon Schiele ⋯ Le masse non si ribellano mai in maniera spontanea, e non si ribellano perché sono oppresse. In realtà, fino a quando non si consente loro di poter fare confronti, non acquisiscono neanche coscienza di essere oppresse. ⋯

L’integrità mentale

Egon Schiele ⋯
Quel suono sembrava averlo stranamente rinfrancato. Egli era un fantasma isolato, che proclamava una verità che nessuno avrebbe mai udito, ma finché avesse continuato a proclamarla, in qualche misterioso modo l’umana catena non si sarebbe spezzata. Non era facendosi udire che si salvaguardava il ⋯

Territorio della realtà

Egon Schiele ⋯ Woman laying on her back La realtà esiste nella mente umana e non altrove. ⋯

I suoi ricordi erano discontinui

Egon Schiele ⋯ Paar im umarmung
Anche quando aveva ormai gli occhi aperti, solo lentamente riuscì a distinguere i contorni di ciò che lo circondava. Aveva l’impressione di essere risalito a nuoto in quella stanza, provenendo da un mondo del tutto diverso, una specie di sottostante mondo sottomarino. Non sapeva ⋯

Il peggior nemico

Egon Schiele ⋯ Era difficile andare avanti, almeno per il momento. Chiuse gli occhi e vi premette sopra le dita, nel tentativo di strapparne via quella visione che puntualmente ritornava. Provava la tentazione irrefrenabile di urlare con quanto fiato aveva in gola le parole più sconce, o ⋯

Non era pazzo

Egon Schiele ⋯
Si chiese, come aveva fatto parecchie volte in passato, se per caso non fosse pazzo. Forse, a ben pensarci, un pazzo non era che una minoranza formata da una sola persona. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi