Jacques Lacan

È stato uno psichiatra e filosofo francese nonché uno dei maggiori psicoanalisti. Studia medicina, si specializza poi in psichiatria alla scuola di G. Clérambault. Si laurea nel 1932 con una tesi su “La psicosi paranoica nei suoi rapporti con la personalità”. In seguito è anche allievo del filosofo Alexandre Kojève, che lo ha influenzato soprattutto nella prima parte della sua elaborazione. – Wikipedia

L’io nella teoria di Freud

 ⋯
Una delle superstizioni più frequenti e diffuse è che ogni uomo abbia solo certe qualità definite, che ci sia l’uomo buono, cattivo, intelligente, stupido, energico, apatico, eccetera. Ma gli uomini non sono così. Possiamo dire di un uomo che è più spesso buono che ⋯

Il senso dell’insensato

 ⋯
Se c’è un’immagine che potrebbe rappresentare la nozione freudiana di inconscio è proprio quella di un soggetto acefalo, di un soggetto che non ha più un ego, che è all’estremità dell’ego, decentrato rispetto all’ego, che non è più dell’ego. Tuttavia è il soggetto che ⋯

Il complemento oggetto

Egon Schiele ⋯ Sono i casi della vita che ci spingono a destra e a sinistra mentre noi ne facciamo il nostro destino – perché siamo noi che lo intrecciamo in un certo modo. Ne facciamo il nostro destino perché parliamo. Noi crediamo di dire quello che ⋯

Il reale avrà il sopravvento

 ⋯
Sembra stia arrivando anche per gli scienziati il momento dell’angoscia. Nei loro laboratori asettici, avvolti nei loro camici inamidati, questi vecchi bambini che giocano con cose sconosciute, cominciano a domandarsi che cosa può accadere domani, a che cosa finiranno per portare queste sempre nuove ⋯

Il soggetto si vede essere visto

 ⋯ Davide Disca Il rapporto dell’uomo con il desiderio non è un rapporto puro e semplice di desiderio. Non è in sé un rapporto con l’oggetto. Se il rapporto con l’oggetto fosse fin da subito istituito una volta per tutte, non ci sarebbero problemi per l’analisi. Gli ⋯

Comincia col solletico

Egon Schiele ⋯ Quando si tratta di godimento si comincia col solletico e si finisce arsi vivi con la benzina. ⋯

Sintomo umano privilegiato

Egon Schiele ⋯
L’Io è strutturato esattamente come un sintomo. Non è altro che un sintomo privilegiato all’interno del soggetto. È il sintomo umano per eccellenza, la malattia mentale dell’uomo. ⋯

Penso là dove non sono

Egon Schiele ⋯ Female Torso Penso là dove non sono; sono là dove non penso. ⋯

L’invenzione dell’inconscio

 ⋯
Il movimento fondamentale dell’insegnamento di Lacan è un ritorno a quella che egli considera l’invenzione principale di Freud: l’inconscio. Lacan sottolinea l’inconscio come invenzione di Freud, nel senso che questi, non è il Cristoforo Colombo della psiche, cioè non s’imbatte in un nuovo continente ⋯

Vile maschera

 ⋯ Un pazzo che pensa di essere Napoleone è evidentemente un pazzo, ma è ancora più pazzo un re che crede di essere un re. ⋯

Rimozione della verità

Egon Schiele ⋯ Ritratto di Arthur Rossler
In psicoanalisi, la rimozione non è rimozione di una cosa, ma della verità. Cosa succede quando si rimuove la verità? L’intera storia della tirannia è là per darci la risposta: si esprime altrove, in un altro registro, in un linguaggio cifrato, clandestino. Ebbene! È ⋯

Errore che fugge nell’inganno

Eric Michael Wilson ⋯
La struttura della parola è che il soggetto riceve il suo messaggio dall’altro in forma inversa. La verità è l’errore che fugge nell’inganno ed è raggiunto dal fraintendimento. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi