Louis-Ferdinand Céline

Louis-Ferdinand CélinCéline è lo pseudonimo dello scrittore francese Louis-Ferdinand Destouches (Courbevoie, Seine, 1894 – Meudon 1961). Laureato in medicina, esercitò a lungo la professione, anche nei sobborghi parigini, ricavando da quell’esperienza impressioni e spunti per la sua futura attività di scrittore e di polemista. Partecipò alla prima guerra mondiale: fu ferito e decorato. Esordì nella letteratura piuttosto tardi, nel 1932, con un romanzo che resta la sua opera più nota: Voyage au bout de la nuit.

Atteggiamento di fronte alle cose

 ⋯ Cristina Faleroni ⋯ Le cose ci sono, sono lì a rispondere ai nostri sguardi più o meno sicuri, alle domande che non facciamo e nemmeno sappiamo, a salvarci e a condannarci: sempre e pur tuttavia solo cose. Sarebbero chiare se noi non fossimo così confusi. Non sono ⋯

M’ero abbuffato d’infinito

Egon Schiele ⋯
Il giorno che si fosse reso necessario, già avevo accumulato in me quasi quanto basta per potermi prendere il lusso di morire… Vivevo di rendita, in fatto d’Estetica. Me n’ero sbafato di ciccetteria e di meravigliosaggine… pura luce, devo confessarlo. M’ero abbuffato d’infinito. ⋯

Corolla di carne tumefatta

 ⋯
Quando ci si sofferma per esempio sul modo in cui vengono formate e dette le parole, quasi non resistono le nostre frasi al disastro del loro arredo di bave. È più complicato e più penoso della defecazione il nostro sforzo meccanico di conversare. Questa ⋯

Valore della morte

Egon Schiele ⋯ La morte e la fanciulla Quando non si ha immaginazione, morire è poca cosa, quando se ne ha, morire è troppo. ⋯

Lo zelo di invecchiare

Renato Guttuso ⋯ Scopone
Ero come arrivato al momento, all’età forse, in cui sai bene cosa perdi a ogni ora che passa. Ma non hai ancora acquistato la forza della saggezza che ci vorrebbe per fermarsi di botto sulla strada del tempo e poi comunque a fermarsi non ⋯

Tanto amore di riserva

Egon Schiele  ⋯
Ce n’ha di pietà la gente… e si può dire che ha dell’amore di riserva. L’avevo proprio sentito, molte volte, l’amore di riserva. Ce n’è moltissimo. Non si può dire il contrario. Solo è una disgrazia che resti così carogna con tanto amore di ⋯

La vera storia

Egon Schiele ⋯ Tutto quello che è interessante accade nell’ombra, davvero. Non si sa nulla della vera storia degli uomini. ⋯

Non siano le verità assolute

Egon Schiele ⋯ The Prophet
Questa specie d’agonia differita, lucida, ben portante, durante la quale è impossibile capire altro che non siano le verità assolute, bisogna averla sperimentata per sapere per sempre quel che si dice. ⋯

Roba di gameti

Cerchio di pietre vesuviano Che cos’ha il popolo in questo momento, bé, si annoia, che cosa vorrebbe? Un’epurazione. Sì, il popolo vorrebbe un’epurazione. Ecco che cosa gli manca. Ecco. Bé, allora lei sa che in queste condizioni… e poiché questo istinto è solido, molto di più del granito, ⋯

Piccola vertigine

Egon Schiele ⋯ Il viaggio è la ricerca di questo niente assoluto, di questa piccola vertigine per coglioni. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi