Michel Houellebecq

Contatto con un’altra mente

Egon Schiele ⋯ Solo la letteratura può dare la sensazione di contatto con un’altra mente umana, con l’integralità di tale mente, le sue debolezze e le sue grandezze, i suoi limiti, le sue meschinità, le sue idee fisse, le sue convinzioni; con tutto ciò che la turba, ⋯

Approssimazione quantistica

Egon Schiele ⋯ Il valore degli esseri e delle cose è di solito di una precisione estrema e quando si dice: “Ti amo” si stabiliscono una critica, un’approssimazione quantistica, si scrive una poesia. ⋯

Prendere coscienza di sé

Egon Schiele ⋯ È nel rapporto con gli altri che si prende coscienza di sé: ed è proprio questo a rendere in sopportabile il rapporto con gli altri. ⋯

La soluzione collaudata

 ⋯
L’umanità non m’interessava, anzi, mi disgustava, gli umani non li reputavo neanche lontanamente miei fratelli, tanto meno se consideravo una frazione più ristretta dell’umanità, per esempio quella costituita dai miei compatrioti, o dai miei ex colleghi. Tuttavia quegli umani erano miei simili, in un ⋯

Teoria della libertà umana

 ⋯
Molti anni dopo, Michel avrebbe esposto una breve teoria della libertà umana basata sull’analogia con il comportamento dell’elio superfluido. Fenomeni atomici discreti, gli scambi di elettroni tra neuroni e sinapsi all’interno del cervello sono per principio assoggettati all’imprevedibilità quantistica; tuttavia il gran numero di ⋯

Mostrarsi indegni dell’entusiasmo

 ⋯
C’è un momento per fare le cose e per entrare in una felicità possibile, tale momento dura qualche giorno, talvolta qualche settimana o persino qualche mese ma si verifica solo una volta, soltanto una, e se in seguito si vuole tornare sui propri passi ⋯

La felicità aliena

 ⋯
Amate il vostro passato o odiatelo, ma che resti presente ai vostri occhi. Dovete acquisire una conoscenza completa di voi stessi. Così, a poco a poco, il vostro io profondo si distaccherà, scivolerà sotto il sole; e il vostro corpo rimarrà sul posto; gonfio, ⋯

Il rapporto con gli altri

Egon Schiele ⋯ È nel rapporto con gli altri che si prende coscienza di sé: ed è proprio questo a rendere insopportabile il rapporto con gli altri. ⋯

Sapeva troppe cose

Egon Schiele ⋯
Cosa può pensare davvero qualcuno che ha dedicato l’intera vita a indagare sui retroscena delle versioni ufficiali? Probabilmente niente, immagino che non votasse neppure; sapeva troppe cose. ⋯

Stadio dell’ascesa storica dell’individualismo

Egon Schiele ⋯ Femme nue avec des chaussettes jaunes
Fa un certo effetto osservare come spesso tale liberazione sessuale venisse presentata sotto forma di ideale collettivo mentre in realtà si trattava di un nuovo stadio dell’ascesa storica dell’individualismo. Coppia e famiglia rappresentavano l’ultima isola di comunismo primitivo in seno alla società liberale. La ⋯

Prevedere il comportamento dei sistemi microfisici

Egon Schiele ⋯ House with clothes hanging out to dry Le turbolenze di un flusso liquido in prossimità di un pilone di ponte sono strutturalmente imprevedibili, ma non per questo qualcuno si sognerebbe di definirle libere. Si servì un bicchiere di vino bianco, tirò le tende e si sdraiò a riflettere. Le equazioni della ⋯

Vivere senza leggere è pericoloso

Egon Schiele ⋯ Vivere senza leggere è pericoloso, ci si deve accontentare della vita, e questo comporta notevoli rischi. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi