Paul Auster

New York era il nessun luogo

Egon Schiele ⋯ Female nude
New York era un luogo inesauribile, un labirinto di passi senza fine: e per quanto la esplorasse, arrivando a conoscerne a fondo strade e quartieri, la città lo lasciava sempre con la sensazione di essersi perduto. Perduto non solo nella città, ma anche dentro ⋯

Il reale è sempre avanti

Egon Schiele ⋯ Il reale è sempre avanti rispetto a ciò che possiamo immaginare. ⋯

Economia di mercato

 ⋯
I mass media ci presentano essenzialmente celebrità, pettegolezzi e scandali, e l’immagine che diamo di noi stessi al cinema e alla televisione è diventata così distorta, così degradata, da farci dimenticare la vita vera. Quello che ci propinano sono shock violenti e stupide fantasie ⋯

Vivere secondo le proprie regole

Egon Schiele ⋯
Purché avesse il coraggio di rifiutare quello che la società gli diceva di fare, un uomo poteva vivere secondo le proprie regole. A quale scopo? Allo scopo di essere libero. Ma libero a quale scopo? Allo scopo di leggere libri, di scrivere libri, di ⋯

Il mio corpo è nel mondo

Egon Schiele ⋯ Credo malgrado tutto che ogni persona sia sola, tutto il tempo. Si vive soli. Gli altri ci stanno intorno, ma si vive soli. Ognuno è come imprigionato nella sua testa, e tuttavia noi siamo quello che siamo solo grazie agli altri. Gli altri ci ⋯

Il peso delle paure

Egon Schiele ⋯ Selfportrait
Ogni volta che arrivi a un bivio il tuo corpo cede, perché il tuo corpo ha sempre saputo quello che la tua mente non sa, e benché adesso scelga di cedere, sia per mononucleosi o per gastrite o per attacchi di panico, il tuo ⋯

Non serve angustiarsi

 &#8943
Tutti sono pronti all’oblio persino nelle condizioni più favorevoli, e in un posto come questo, quando in realtà tante cose scompaiono dal mondo fisico, puoi immaginare quante ne vengano continuamente dimenticate. Alla fine, il problema non è il fatto che la gente dimentica, ma ⋯

Nel paese delle ultime cose

 ⋯
Vedi cosa succede qui. Non solo le cose svaniscono, ma una volta svanite, svanisce anche il loro ricordo. Nel cervello si formano delle zone d’ombra, e a meno che non si faccia uno sforzo costante per raccogliere le cose andate, esse spariscono velocemente e ⋯

Lo spazio nel mondo

Egon Schiele ⋯ Il mondo è nella mia testa. Il mio corpo è nel mondo. ⋯

La natura di un miraggio

Egon Schiele ⋯ La più piccola parola è circondata da acri ed acri di silenzio, e perfino quando riesco a fissare quella parola sulla pagina mi sembra della stessa natura di un miraggio, un granello di dubbio che scintilla nella sabbia. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi