Raymond Radiguet

Nulla somiglia meno alle cose stesse

Egon Schiele &#8943 Ma nulla somiglia meno alle cose stesse di ciò che è loro molto vicino. Un uomo che è stato per morire crede di conoscere la morte. Il giorno in cui finalmente gli si presenta non la riconosce: “Non è lei”, dice morendo. ⋯

Giocavo con il fuoco

Egon Schiele ⋯ Selbstportrait mit Edith
Quando dormiva così, con la testa appoggiata al mio braccio, mi chinavo su di lei per vedere il sui viso circondato dalle fiamme. Giocavo con il fuoco. Un giorno che mi avvicinai troppo senza che il mio viso toccasse il suo, diventai l’ago che ⋯

Il sonno ci aveva sorpresi nudi

⋯ Egon Schiele ⋯
Risvegliandomi, nel vederla scoperta, temetti che avesse preso freddo. Toccai il suo corpo. Bruciava. Vederla dormire mi procurava una voluttà senza pari. Dopo dieci minuti questa voluttà diventò insopportabile. La baciai sulla spalla. Non si svegliò. Un secondo bacio, meno casto, agì con la ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi