Sui ‘Demoni’ di Dostoevskij

 ⋯
Le ventitré circa. Seduto su di una panchina di legno, in una piccola piazza fatiscente e deserta, fantastico sull’arrivo di una miracolosa fanciulla. Eccola giungere, materializzarsi all’improvviso. Si siede sulla panchina accanto alla mia, ed apre un libro piuttosto spesso. Dalla mole, intuisco che ⋯