Umberto Galimberti

È un filosofo, sociologo e docente universitario italiano. Fonte: Wikipedia

Siamo di fronte all’inaspettato

 ⋯
«Il cambiamento imposto dal Coronavirus sembra una sofferenza difficile da sopportare, anche se l’umanità ha superato di molto peggio. Succede perché ci troviamo nella condizione in cui tutta la nostra modernità, la tutela tecnologica, la globalizzazione, il mercato, insomma tutto ciò di cui  ⋯

Tutto è appreso dai media

Egon Schiele ⋯
Nessuna epoca storica, per quanto assolutistica o dittatoriale, ha conosciuto un simile processo di massificazione, perché nessun sovrano assoluto e nessun dittatore era in grado di creare un sistema di condizioni d’esistenza tali dove l’omologazione fosse l’unica possibilità di vita.
al modo di alimentarsi ⋯

Stato di stand by

Egon Schiele ⋯ Questa sospensione indotta dal coronavirus ci mette in uno stato di stand by abbastanza disagevole e non solo perché le attività vengono interrotte. Infatti le attività non sono solo produzione, lavoro, profitto, cose tutte legittime. Noi riusciamo a vivere rassicurati nelle nostre abitudini quotidiane, ⋯

Non siamo padroni di dire ti amo

 ⋯ «Se io ti do il mio amore, che cosa ti sto dando di preciso? Chi è l’io che sta facendo questa offerta? E chi, per inciso, sei tu?» si domanda lo psicanalista americano Stephen Mitchell nel suo ultimo libro: L’amore può durare? ⋯

Impossibilità linguistica

Fred Wessel
L’impossibilità di definire il simbolo con la logica della ragione, testimonia un’impossibilità linguistica, intimamente connessa, all’incapacità della ragione, di parlare, senza sopprimere la fonte stessa del suo linguaggio. ⋯

Affermazione dell’identità

Ceslovas Cesnakevicius ⋯
La superbia affonda le sue radici nel nucleo più profondo della natura dell’uomo, sempre teso alla ricerca e all’affermazione della sua identità.
‘identità, ognuno lo sa, non è qualcosa che si elabora al proprio interno in condizioni di completo isolamento, ma è qualcosa ⋯

L’immaginazione e dati di fatto

Alexander Daniloff
Là infatti dove un mondo fidato di oggetti e di sentimenti durevoli viene via via sostituito da un mondo popolato da immagini evanescenti, che si dissolvono con la stessa rapidità con cui appaiono, diventa sempre più difficile distinguere tra sogno e realtà, tra immaginazione ⋯

Angoscia dell’imprevedibile

Egon Schiele ⋯
Fin dai suoi primordi l’umanità si è difesa dall’angoscia dell’imprevedibile andando affannosamente alla ricerca di nessi di causalità che consentissero, in presenza di un evento, di reperirne la causa. Quando la causa non era reperibile su questa terra, la si cercava in cielo, nell’intervento ⋯

Occupare il vuoto di comunicazione

Egon Schiele ⋯ Nude Self-Portrait
Poi si cresce, e nell’educazione della prima infanzia vedo padri e madri che promuovono un’educazione fisica e un’educazione intellettuale, ma non un’educazione emotiva, che e poi l’educazione dei sentimenti, delle emozioni, degli entusiasmi, delle paure. Tutte queste cose il bambino le organizza da sé ⋯

Fu l’età dei Lumi a condannare la pratica del biblico Onan

 ⋯ Condannata, sublimata, elogiata, la masturbazione, per una sorta di ironia della storia, incrina la venerabilità dell’Età dei Lumi, giustamente considerata età della ragione, che lascia finalmente alle sue spalle il buio dei secoli precedenti oscurati da pregiudizi religiosi e superstiziosi. Fu infatti nell’Età dei ⋯

Il corpo è desiderabile

Aëla Labbé ⋯ La sessualità non è carne, è desiderio. Ciò a cui tende, non è l’eiaculazione, ma è l’incontro con l’altro, perché solo desiderando l’altro o sentendomi oggetto di desiderio altrui, io mi scopro come essere sessuato. La distinzione tra amore e perversione è contenuta nel ⋯

La società dell’efficienza

 ⋯
A settant’anni dalla morte di Freud vien da chiedersi che cosa sopravvive della sua teoria e che cosa invece si è rivelato caduco. È questa una domanda legittima, ma che forse vale solo per le scienze esatte, dove verifiche oggettive e sperimentazioni sempre più ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi