Wislawa Szymborska

Perché gli mancano le ali

 ⋯  ⋯

Silenzio sulle vette

Erlend Mørk ⋯  ⋯

Nel fiume di Eraclito

Pieter Bruegel ⋯  ⋯

Voce che manca nell’inventario

Ceren Aksungur ⋯
Nulla è in regalo, tutto è in prestito.
Sono indebitata fino al collo.
Sarò costretta a pagare per me con me stessa,
a rendere la vita in cambio della vita.
È così che è stabilito, il cuore va reso
e il fegato va reso ⋯

Busso alla porta della pietra

Yves Klein ⋯
Busso alla porta della pietra – Sono io, fammi entrare.
Voglio venirti dentro, dare un’occhiata, respirarti come l’aria.
– Vattene – dice la pietra. Sono ermeticamente chiusa.
Anche fatte a pezzi saremo chiuse ermeticamente.
Anche ridotte in polvere non faremo entrare nessuno. Busso alla ⋯

Cadenti dal cielo

Egon Schiele ⋯ Kiender Fraucnakt mit gelben strumfen
La magia se ne va, benché le grandi forze
restino al loro posto. Nelle notti d’agosto
non sai se la cosa che cade sia una stella,
né se a dover cadere sia proprio quella.
E non sai se convenga bene augurare
o trarre vaticini. ⋯

All’istante che dura e non è calcolabile


Una vita all’istante.
Spettacolo senza prove.
Corpo senza modifiche.
Testa senza riflessione.
Non conosco la parte che recito.
So solo che è la mia, non mutabile.
Il soggetto della pièce va indovinato direttamente in scena.
Mal preparata all’onere di vivere,
reggo a fatica il ⋯

Sotto una piccola stella

Egon Schiele ⋯ Seated woman, back view
Chiedo scusa al caso se lo chiamo necessità.
Chiedo scusa alla necessità se tuttavia mi sbaglio.
Non si arrabbi la felicità se la prendo per mia.
Mi perdonino i morti se ardono appena nella mia memoria.
Chiedo scusa al tempo per tutto il mondo ⋯

La stazione

⋯ Mariarosaria Stigliano ⋯
Il mio arrivo nella città di N. è avvenuto puntualmente.
Eri stato avvertito con una lettera non spedita.
Hai fatto in tempo a non venire all’ora prevista.
Il treno è arrivato sul terzo binario.
È scesa molta gente.
L’assenza della mia persona si avviava ⋯

Valigie accostate nel deposito bagagli

Egon Schiele ⋯
Sono entrambi convinti che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza ma l’incertezza è più bella.
Non conoscendosi, credono che non sia mai successo nulla fra loro. Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi dove da tempo potevano ⋯

Puntini fra parentesi

Egon Schiele ⋯ Donna nuda sdraiata sullo stomaco Ero colma di emozioni e impressioni. Adesso tutto questo è come tanti puntini fra parentesi. ⋯

Incredibilmente immaginaria

Egon Schiele ⋯
Io invece sono immaginaria,
incredibilmente immaginaria,
immaginaria fino al midollo. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi