Wislawa Szymborska

La stazione

⋯ Mariarosaria Stigliano ⋯
Il mio arrivo nella città di N. è avvenuto puntualmente.
Eri stato avvertito con una lettera non spedita.
Hai fatto in tempo a non venire all’ora prevista.
Il treno è arrivato sul terzo binario.
E’ scesa molta gente.
L’assenza della mia persona si avviava ⋯

Valigie accostate nel deposito bagagli

Egon Schiele ⋯
Sono entrambi convinti che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza ma l’incertezza è più bella.
Non conoscendosi, credono che non sia mai successo nulla fra loro. Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi dove da tempo potevano ⋯

Puntini fra parentesi

Egon Schiele ⋯ Donna nuda sdraiata sullo stomaco Ero colma di emozioni e impressioni. Adesso tutto questo è come tanti puntini fra parentesi. Devo molto | a quelli che non amo. | Il sollievo con cui accetto | che siano più vicini a un altro. || La gioia di non essere io ⋯

Incredibilmente immaginaria

Egon Schiele ⋯
Io invece sono immaginaria,
incredibilmente immaginaria,
immaginaria fino al midollo. ⋯

Scintilla di vento

Egon Schiele ⋯ La vita è un’occasione eccezionale per ricordare per un attimo di che si è parlato a luce spenta; e almeno per una volta inciampare in una pietra, bagnarsi in qualche pioggia, perdere le chiavi tra l’erba; e seguire con gli occhi una scintilla di ⋯

Nei dettagli c’è pietà

Egon Schiele ⋯ […] il tempo poi le riassumeva, senza entrare nei dettagli, perché nei dettagli c’è pietà. ⋯

Mistero dell’esistenza

 ⋯
Chiedo scusa al caso se lo chiamo necessità.
Chiedo scusa alla necessità se tuttavia mi sbaglio.
Non si arrabbi la felicità se la prendo per mia.
Mi perdonino i morti se ardono appena nella mia memoria.
Chiedo scusa al tempo per tutto il mondo ⋯

Possibilità

Egon Schiele ⋯ Preferisco il ridicolo di scrivere poesie
al ridicolo di non scriverne. ⋯

Dunque ci sei?

⋯ Pier Toffoletti ⋯ ⋯

Parole che estendono la nostra vita

Egon Schiele ⋯ Houses in the river ⋯ Crouching nude girl L’ispirazione, qualunque cosa sia, nasce da un incessante non so. Per questo apprezzo tanto queste due piccole paroline: non so. Piccole, ma alate. Parole che estendono la nostra vita in territori che si trovano in noi stessi e in territori in cui è sospesa ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi