Egon Schiele ⋯
Volare via da me stesso
come un uccello migratore,
da questo roveto, da questo malessere,
da questo perenne dolore.

Crediti
 • Angelo Maria Ripellino •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Self-portrait with spread fingersGiornate moderatamente piacevoli
62% Hermann HesseSchiele Art
Il giorno era trascorso come appunto trascorrono i giorni; lo avevo passato, lo avevo delicatamente ammazzato con la mia timida e primitiva arte di vivere; avevo lavorato alcune ore, sfogliato vecchi libri, avevo avuto per due ore un dolore come capita al⋯
Egon Schiele ⋯ Fame essenziale e inestinguibile
61% Emmanuel LevinasFilosofiaSchiele Art
L’amore è caratterizzato da una fame essenziale e inestinguibile. Stringere la mano ad un amico, vuol dire esprimergli la propria amicizia, ma dirgliela come qualcosa di inesprimibile, o meglio ancora, come qualcosa di incompiuto, come un desiderio perman⋯
Egon Schiele ⋯ The LyricistNon voglio fare l’Imperatore
52% Charlie ChaplinSchiele Art
Mi dispiace, ma io non voglio fare l’Imperatore: non è il mio mestiere; non voglio governare né conquistare nessuno. Vorrei aiutare tutti, se possibile: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere⋯
Egon Schiele ⋯ Anton FaistauerPrima del levar del sole
51% FilosofiaFriedrich NietzscheSchiele Art
Oh cielo, su la mia testa! Oh tu puro, profondo abisso di luce! Nel contemplarti fremo di desideri divini. Slanciarmi nelle tue altezze — ecco la mia profondità! Celarmi nella tua purezza — ecco la mia innocenza! Un Dio si vela della propria bellezza: cos⋯
Egon Schiele ⋯ Sitzendes maedchen in unterkleidOpinioni non veraci
51% FilosofiaPlatoneSchiele Art
– Non è dunque così diss’io, ma solo appare dolce allora il riposo rispetto al dolore, e doloroso rispetto al piacere, e queste apparenze non han nulla di verace rispetto alla verità del piacere, ma è piuttosto una specie di inganno. – Or pensi tu che uno⋯
Egon Schiele ⋯ La presenza di Orfeo
40% Alda MeriniPoesieSchiele Art
Non ti preparerò col mio mostrarmiti ad una confidenza limitata, ma perché nel toccarmi la tua mano non abbia una memoria di presagi, giacerò all’informe fusa io stessa, sciolta dentro il buio, per quanto possa, elaborata e viva, ridivenire caos… Orfeo ⋯